Martedì, 24 Novembre 2020
ad

Dormire bene: 5 consigli per riuscire a farlo

Dormire nel migliore dei modi, è il modo migliore che si ha per recuperare le proprie energie e riposarsi nel modo migliore. Per chi ha problemi nel farlo, in questa guida può trovare 5 consigli che possono risolvere anche i problemi più seri di insonnia.

Dormire bene: 5 consigli per riuscire a farlo
Dormire bene: 5 consigli per riuscire a farlo

Nel mondo frenetico in cui tutti viviamo, con gli impegni lavorativi di tutti i giorni e gli imprevisti che la vita piazza sulla propria strada, non sempre si riesce ad avere un ottimo sonno ristoratore durante la notte.

La scarsa qualità del sonno porta ad avere notevoli problemi di salute. Problemi, che si possono riversare anche sulla vita privata e sulle proprie attività al lavoro. Per chi è interessato ad investire nel proprio benessere fisico e mentale, è bene non darsi per persi e iniziare a dormire meglio durante le ore notturne.

In questa guida, che è stata realizzata grazie alla collaborazione di vigilasalute.it (uno dei portali più autorevoli in Italia per chi è alla ricerca di consigli e soluzioni per i più frequenti problemi di salute), sono presenti 5 consigli che permettono di farlo nel migliore dei modi.

Perché dormire bene è così importante?

Prima di tutto, è bene comprendere perché è opportuno dormire bene e le giuste ore. Anche se si pensa di dormire abbastanza, non è detto che il proprio corpo sia della stessa idea.

Molte persone, anche se dormono poche ore, si sentono rilassate e cariche. Purtroppo, con il passare del tempo, questa condizione può portare a una serie di problematiche. Che sono:

  • aumento di peso,
  • obesità,
  • ipertensione,
  • infiammazioni,
  • diabete,
  • problemi cardiaci.

Oltre a questi problemi di salute, una mancanza di sonno prolungata può portare a:

  • irritabilità,
  • problemi di memoria,
  • scarsa coordinazione,
  • ansia,
  • depressione,
  • ADHD.

Anche se non ci si sente stanchi, ma non si dorme nel migliore dei modi, la propria salute o la propria mente potrebbero soffrire di questa prolungata privazione. Per chi si trova in questa situazione, ecco una serie di consigli che possono dare una mano nel migliorare la propria qualità del sonno.

1: Creare una routine notturna

Riuscire a creare una routine notturna prima di andare a dormire può influenzare in maniera positiva la durata e la qualità del proprio sonno. Ci sono diverse opzioni per iniziare a crearsi una routine.

Il consiglio più semplice da seguire, è quello di scegliere un orario per andare a letto e cercare di attenersi il più possibile a quell’orario. È normale che in alcuni casi si sgarri, ma se si riuscirà ad andare a dormire il più delle volte a quell’ora si avrà instaurato una routine efficace per riposare.

La lettura di alcune pagine di un libro, la meditazione e il consumo di una tisana sono altre alternative che possono dare una mano a chi vuole riposare. È bene cercare comportamenti ed abitudini che rendano meno difficile dirigersi verso il letto e iniziare a dormire.

2: Elimina ogni dispositivo elettronico

Non è necessario solo chiudere o abbassare tutte le luci prima di andare a dormire, fattore che può essere utile per creare l’ambiente ideale dove riposare, ma è opportuno anche chiudere personale computer e dispositivi elettronici prima di coricarsi a letto. Il proprio ritmo circadiano, un ciclo naturale di sonno-veglia che ha la durata di 24 ore, oltre ad essere infastidito dalla luce è anche infastidito da tutti i dispositivi elettronici che interferiscono con il riposo.

I telefoni cellulati, le televisioni e i tablet illuminano gli occhi e quindi rendono più difficili addormentarsi. Se guardare la televisione prima di andare a dormire è parte delle vostre abitudini, ma avete problemi ad addormentarvi, allora è bene chiuderla ogni volta che vi coricate a letto.

3: Create una “zona notte”

Anche se la camera da letto è il luogo principe dove si dorme, in alcuni casi quella stanza non è solamente adibita per riposare e dormire. Riuscire a ricavare una stanza dove “si andrà solo a dormire” è importante e salutare per la qualità del proprio sonno.

La camera che si dedicherà al dormire dovrebbe avere una temperatura ottimale, quindi è bene avere un condizionatore di aria o almeno un ventilatore per rinfrescarla almeno nel periodo estivo.

Creare uno spazio confortevole per dormire può sembrare facile, ma ogni persona è differente e quindi ci possono essere degli accorgimenti che funzionano per una persona e altri meno. In questa fase, è bene non darsi per vinti e cercare di trovare quelli che possono fare meglio al proprio caso. Se avete bisogno di una bottiglia di acqua, di una luce notturna o di una candela per dormire bene, fate in modo che nella vostra zona notte ci sia sempre tutto.

4: Evitate le bevande con caffeina la sera

Il caffè è un piacere, ma allo stesso tempo è anche un eccitante per il corpo. Se al termine della cena avete l’abitudine di bere un caffè – anche se è un caffè decaffeinato – potrebbe essere un’azione nociva per la vostra qualità del sonno. Se il vostro corpo non ha abbastanza tempo per bruciare l’energia aggiunta, sarò molto difficile prendere sonno.

Se possibile, è bene evitare di bere il caffè dopo il primo pomeriggio. Questa semplice azione, permette al corpo di essere libero dalla caffeina quando si andrà a coricarsi. Cosa, che renderà più semplice prendere sonno.

5: Sostituisci le tisane con la CBD

Sono molte le persone che prendono una tisana o una camomilla prima di andare a letto. Azione che spesso ha riscontri positivi, ma non è detto che siano duraturi nel tempo. Per chi vuole provare un metodo alternativo a questi rimedi casalinghi, può provare a sostituire queste bevande calde con della CBD.

I cannabinoidi sono un ottimo rimedio per facilitare il sonno. Il CBD è un composto che ha proprietà rilassanti e che quindi permette di addormentarsi e riposare meglio. Questi cannabinoidi sono anche utili nel rilassare i muscoli ridurre la spasticità.

Riuscire a crearsi una routine grazie a questi 5 consigli sarà semplice ed efficace per migliorare il proprio sonno. Se anche con questa routine non si riesce a prendere sonno, è opportuno chiedere un consulto al proprio medico curante. Ci potrebbero essere delle altre motivazioni per cui non si riesce a dormire. Motivazioni, che è bene individuare per tornare a dormire nel migliore dei modi.


Notizie più lette

Error: No articles to display