Martedì, 24 Novembre 2020
ad

Quali sono i potenziali impatti del cambiamento climatico sul settore agricolo?

L’industria agricola è fortemente legata alla qualità del clima e delle condizioni meteo. Il clima, la temperatura, le condizioni del terreno, la disponibilità di acqua e i parassiti delle piante possono influire in maniera considerevole sui risultati dei raccolti e sulla salute degli animali che si nutrono con i loro derivati.

Quali sono i potenziali impatti del cambiamento climatico sul settore agricolo?
Quali sono i potenziali impatti del cambiamento climatico sul settore agricolo?

Ogni giorno, sono sempre più le comunità agricole che si interessano allo stato di salute del pianeta e come fare per renderlo un posto migliore per vivere e lavorare. Secondo una recente analisi dell’innalzamento delle temperature eseguito dalla BBC, ora la terra è quasi un grado più calda di quanto non fosse prima dell’industrializzazione. Inoltre, durante l’estate del 2019 si sono registrati più di 300 “record” di temperature più alte in molte delle zone della terra.

Prendendo in considerazione questa serie di cambiamenti, quale può essere il loro impatto sull’industria dell’agricoltura e sulle aziende che ci lavorano?

Modifiche alle tipologie di coltivazioni

Un incremento della temperatura, può portare a uno stravolgimento sulle tipologie di coltivazioni che si possono eseguire in una determinata zona. Ad esempio, il clima secco e caldo può essere ideale per la coltivazione di alcune verdure e frutti. Mentre non può essere una buona scelta per altri vegetali che preferiscono un clima freddo e umido.

Inoltre, un innalzamento delle temperature può portare a vedere diminuire la scorta di acqua necessaria a irrigare le diverse culture. Stagioni di crescita più lunghe nel periodo estivo – in particolare se esiste scarsità di acqua – e stagioni autunnali e invernali più brevi, possono portare anche a una diminuzione della resa di un singolo o più raccolti.

Minor produttività del bestiame

Ondate di calore improvviso o lunghi periodi di siccità, possono influenzare in maniera negativa sulla produttività e qualità del bestiame.

Alcune specie, come le vacche da latte e le pecore ad esempio, soffrono da stress di calore se vengono a trovarsi in queste situazioni. Inoltre, se la terra è secca e l’erba fatica a crescere, il bestiame avrà meno da pascolare e la qualità del mangime potrebbe risentirne.

Queste situazioni, possono portare anche ad un incremento del costo per il sostentamento degli animali. L’acquisto di mangimi alternativi per il bestiame, può avere sicuramente un impatto importante sulle spese generali sostenute dall’azienda.

Aumento delle malattie dei parassiti

temperature, è l’incremento di parassiti e malattie nelle specie vegetali e animali. Questa condizione può influenzare l’industria agricola in molti modi. La qualità del mangime, la crescita delle erbacce, i cicli di vita delle piante e la qualità dei raccolti possono essere influenzati seriamente da questi parassiti.

Alcuni parassiti prosperano in maniera incontrollata dove c’è più caldo e siccità. Quindi, un susseguirsi di cambiamenti climatici può portare a una diffusione maggiore e al probabile insorgere di malattie nelle comunità agricole.

Questi sono solo alcune delle modalità in cui l’industria agricola può essere influenzata dai cambiamenti climatici che si stanno susseguendo in questi anni. È bene prendere seriamente in considerazione questi fattori, per non doversene pentire amaramente in futuro. Le misure che devono proteggere le aziende agricole, devono essere pronte al più presto. Così da evitare situazioni che mettono in seria difficoltà economica un intero comporto della produzione alimentare in Italia.

L’implementazione di tecniche per la cattura e l’immagazzinamento dell’acqua, di tecniche per il miglioramento delle semine e raccolti sono i primi passi da compiere se si vuole evitare situazioni del genere.

Inoltre, è bene che i proprietari di aziende agricole comprendano l’importanza di avere un’assicurazione agricola che li tuteli in caso di queste problematiche. La stipula di una buona assicurazione, li può aiutare nel caso di epidemie, danni ai macchinari, interruzioni dell’attività e danni al bestiame.


Notizie più lette

Error: No articles to display