Martedì, 24 Novembre 2020
ad

Cosa si deve dare da mangiare a un cane?

Decidere quale è la dieta migliore per il proprio cane non è sempre facile, in particolare se soffre di qualche allergia o è anziano. Vediamo alcuni suggerimenti per determinare quali sono gli alimenti più indicati per la sua dieta di tutti i giorni.

Cosa si deve dare da mangiare a un cane?
Cosa si deve dare da mangiare a un cane?

I cani addomesticati sono per la maggior parte dei carnivori, ma nella loro dieta è bene inserire anche verdure e tutti quegli ingredienti che possono trovare in natura. I cani selvatici, nella loro dieta di tutti i giorni, consumano anche cibi che comprendono carne cruda, ossa, organi e una piccola quantità di materia vegetale.

Proprio per questo motivo, quando si decide che cosa si deve dare da mangiare al proprio cane, è bene pensare più al suo benessere che alla spesa che si andrà a fare. Se si vuole optare per una alimentazione a base di sole crocchette, così da facilitare il proprio compito, è bene rivolgersi ad un rivenditore autorizzato di crocchette Golden Eagle ad esempio. Questa azienda, che offre degli alimenti equilibrati e decisamente più che buoni, può essere un sostituto perfetto di una dieta BARF (è un acronimo che indica una dieta per animali dove sono presenti molti alimenti crudi).

All’interno di questa guida, che è stata redatta grazie al contributo degli esperti di Robinson Pet Shop (un negozio online specializzato in alimenti per animali domestici), sono presenti una serie di linee guida generali. Poiché ogni animale è diverso e può avere delle richieste ben particolari, è bene ricordarsi che prima di cambiare dieta al proprio cane è bene rivolgersi al proprio veterinario di fiducia per dei consigli.

Guida base all’alimentazione per il cane

La base dell’alimentazione di un cane, è bene ricordare, deve essere composta da un alimento di alta qualità, bilanciato e prodotto da un’azienda dalla comprovata qualità. Queste tre caratteristiche permettono di partire da una base di buona qualità e che può offrire al proprio animale buona parte dei nutrimenti che necessita.

In base alla sua età, razza e peso, sarà poi possibile inserire o togliere una serie di ingredienti dalla dieta base. Le etichette delle confezioni, sono un ottimo aiuto per comprendere se l’alimento che si vuole acquistare è più o meno ideale per il proprio animale.

Per chi vuole rendere più varia la sua alimentazione, può decidere di inserire dei vegetali e qualche pezzo di carne cruda o organi come fegato e cuore. Le ossa crude, se prima non se ne ha la certezza, possono essere un alimento che può portare ad alcuni problemi nella salute del cane. Prima di inserirle nella dieta del cane, è sempre meglio chiedere un consulto al proprio veterinario di fiducia.

La carne e il pesce che andrà ad essere la base per l’alimentazione del proprio cane, dovrà essere di buona qualità, fresca e mai presa dal congelatore. In commercio, sono presenti una serie di prodotti composti da carne fresca e che si prestano a facilitare questo compito. È bene evitare alimenti che contengono conservanti che permettono al cibo di durare per molto tempo. Con alcuni cani – in particolare quelli più anziani – si potrebbero verificare delle intolleranze date proprio da questi conservanti.

Inoltre, è bene ricordare che si deve assolutamente evitare di dare da mangiare al proprio cane salsicce, insaccati e carni cotte ricche di spezie. Questi alimenti, che sono così appetitosi e buoni per noi, sono decisamente poco salubri per i nostri amici a quattro zampe.

Ossa e prodotti derivati

Come si è detto in precedenza, dare al proprio animale ossa o alimenti che le contengono, non sempre è una scelta del tutto ideale. Le costolette di agnello e le ossa delle costate ad esempio, non sono perfettamente digerite da tutti i cani.

Se il proprio animale può consumare ossa, è opportuno ricordarsi che i cani devono mangiare solo ossa crude. Non bisogna mai dare al proprio cane delle ossa cotte. Durante la masticazione si possono scheggiare e diventare quindi un potenziale pericolo per la sua salute.

Troppe ossa crude possono portare alla stitichezza. Generalmente, un cane adulto di media taglia, può mangiare 1 o 2 ossa alla settimana con qualche giorno di intervallo tra un osso e l’altro. Quando si decide la misura dell’osso, è bene pensare che deve essere di una dimensione idonea a non essere ingoiato intero dal proprio cane. È bene evitare le ossa di grandi dimensioni con del midollo (quelle con bordi esterni molto spessi), come le ossa delle costate e le ossa segate longitudinalmente. Queste ultime, con il passare del tempo, possono portare il cane a soffrire di problemi di rottura dei denti.

Ai cani, di qualsiasi razza o taglia, le ossa piacciono molto. È bene ricordare, che possono diventare protettivi quando le mangiano. Per evitare dei problemi, bisogna stare molto attenti quando ci si avvicina all’osso del proprio animale o se ci sono più animali che si trovano nella vicinanza dell’osso.

Alimenti tossici per i cani

Prima di procedere a decidere che cosa dare da mangiare al proprio cane, è bene conoscere quali sono gli alimenti tossici per la sua salute.

Cipolle, aglio, cioccolato, caffè e derivati, pasta da prodotti lievitati, noci e funghi sono degli alimenti che non sono idonei allo stomaco di un cane. Anche se il vostro animale è attirato dal loro profumo, è bene accertarsi che non mangino mai questi prodotti alimentari.

Giunti a questo punto, avete tutte le informazioni necessarie per comprendere cosa dare da mangiare al vostro cane per farlo stare in perfette condizioni fisiche. In ogni caso, se si hanno dei dubbi, è sempre bene chiedere al proprio veterinario di fiducia quali sono gli alimenti e le quantità più idonee per il proprio cane.


Notizie più lette

Error: No articles to display