Lunedì, 17 Gennaio 2022
ad

L'anagrafe digitale sbarca anche a Barletta: ecco come richiedere i certificati online

L'Anagrafe Nazionale Popolazione Residente è ormai una realtà in tutta Italia: dopo un processo di digitalizzazione e unificazione delle varie anagrafi nazionali, oggi è infatti possibile richiedere e ottenere qualsiasi tipo di certificato direttamente online. Vediamo in quest'articolo cosa cambia per i cittadini e come scaricare i documenti in pochi minuti.

L'anagrafe digitale sbarca anche a Barletta: ecco come richiedere i certificati online

ANPR, una novità che semplifica la vita dei cittadini

Attiva ormai già da un po' di tempo anche a Barletta e in tutta la Puglia (nel momento in cui si scrive, sono solo 12 i Comuni italiani mancanti all'appello), l'Anagrafe Nazionale Popolazione Residente è uno dei progetti più importanti posti in essere dallo Stato in questi anni, un'iniziativa che promette di migliorare il rapporto tra cittadini ed enti pubblici semplificando comunicazioni e richieste di documenti di vario genere.

In sostanza, l'ANPR va a unificare le anagrafi di tutti i Comuni italiani in un unico grande archivio, liberamente consultabile sia dai cittadini che dagli altri enti, che collegandosi al database possono ottenere tutte le informazioni di cui hanno bisogno. La digitalizzazione dei servizi al cittadino segue, seppur con un evidente ritardo, le iniziative di successo delle società private che, in questi anni, hanno sfruttato le nuove tecnologie per migliorare la propria offerta agli utenti. Casi di piattaforme di intrattenimento come Netflix per lo streaming di film e serie TV o di PokerStars Casino per quanto riguarda i passatempi online hanno dimostrato come l'utilizzo di PC e dispositivi mobili sia sempre più apprezzato per qualsiasi tipo di attività, di conseguenza ciò che riguarda la Pubblica Amministrazione non poteva più rimanere estraneo a questo fenomeno.

È così, dunque, che dopo l'introduzione dello SPID e della Carta di Identità Elettronica e dopo l'attivazione dei servizi INPS online, solo per citare due dei cambiamenti più importanti avvenuti in questi anni, che ha preso forma l'Anagrafe Online, una vera e propria rete digitale che racchiude i dati dei quasi 8000 Comuni italiani e dell'AIRE, ossia l'Anagrafe Italiani Residenti all'Estero. Ma come funziona più nel dettaglio il servizio?

l'introduzione dello SPID in Italia

Come richiedere e scaricare certificati anagrafici online tramite ANPR

La richiesta dei certificati anagrafici online tramite ANPR è particolarmente semplice e veloce: chiunque può, infatti, accedere al servizio utilizzando il proprio SPID o la CIE e inviare la domanda per sé o per un familiare compilando gli appositi campi presenti sul sito. Una volta effettuata la richiesta, il certificato sarà immediatamente disponibile per il download diretto oppure per l'invio via mail, con evidenti vantaggi dal punto di vista della gestione dell'intera pratica.

Com'è facile immaginare, l'utilizzo dell'ANPR contribuisce a ridurre tempi e costi legati alla burocrazia, mettendo i cittadini in condizioni di ottenere i documenti senza doversi recare presso gli uffici pubblici nei giorni e negli orari prestabiliti e favorendo, al contempo, un più agevole smaltimento del carico di lavoro per gli stessi dipendenti comunali e un migliore accesso alle informazioni presenti in archivio anche da parte di altri enti.

I certificati ottenibili online attraverso il sito dell'Anagrafe Nazionale sono pressoché tutti quelli normalmente disponibili presso le anagrafi comunali: si va, per esempio, dai certificati di residenza e di stato civile a quelli di nascita e morte, passando per cittadinanza e stato di famiglia, tutti pienamente utilizzabili ai fini di legge in quanto rilasciati in forma ufficiale.

Chi necessita di documenti per presentare pratiche di prestito o di mutuo oppure per la partecipazione a bandi di concorso può dunque recuperare in maniera agevole tutto l'incartamento di cui c'è bisogno per ottemperare alle richieste ricevute, senza alcun rischio di sbagliare o di incorrere in lunghe trafile burocratiche. Non solo, anche in caso di errori presenti sui documenti scaricati, il cittadino può tranquillamente comunicare sempre online la correzione da apportare.

L'ANPR si configura dunque come un passaggio fondamentale per l'intero rapporto tra cittadini ed enti in genere, uno strumento ormai essenziale che, a distanza di 5 anni dall'avvio della transizione, può dirsi realmente giunto a compimento con l'ingresso in piattaforma anche dei numerosi piccoli Comuni dislocati sull'intero territorio nazionale.