Domenica, 24 Ottobre 2021
ad

Perché le punte delle piante si seccano?

A tal proposito è bene tenere a mente una serie di accorgimenti per trattare i diversi tipi di vegetali in modo idoneo, e far sì che durino a lungo. Anche se si sceglie una delle piante da appartamento che richiedono poca manutenzione, le punte secche possono essere un problema importante.

Le piante d'altronde sono un elemento decorativo indispensabile all'interno delle abitazioni: donano un tocco di verde e rendono i giardini e i balconi particolarmente accoglienti. Tuttavia, è importante essere ben informati sulle cause che provocano una serie di problematiche alle piante: non a caso sono in molti a chiedersi perché le punte delle piante si seccano?

Si tratta purtroppo di un problema molto diffuso: essere a conoscenza dei fattori scatenanti è essenziale per prevenire e trattare al meglio questo fenomeno favorendo il massimo del benessere alla pianta.

Perché le punte delle piante si seccano? Le cause

Nella stagione autunnale e in quella invernale le piante d'appartamento richiedono tanta attenzione, pertanto è importante curarle assumendo delle vere e proprie abitudini quotidiane. Bisogna infatti considerare che all'interno della casa possono verificarsi delle variazioni della temperatura causate per esempio dal funzionamento dei termosifoni o dall'accensione del camino. Questi sbalzi di temperatura non sono affatto benefici per i vegetali e possono comportare una serie di conseguenze per la loro salute. Dunque perché spesso si nota che sono proprio le punte delle piante a seccarsi e non il resto della loro struttura?

Naturalmente per rispondere a questo quesito è fondamentale considerare che la presenza in casa delle piante non sfrutta l'habitat che caratterizza gli ambienti esterni. Il motivo per cui le punte delle piante si seccano dipende nella maggior parte dei casi dai livelli ridotti di umidità all'interno degli ambienti, che di conseguenza devono essere riportati ad uno stato ottimale eseguendo determinate accortezze quotidiane.

Perché le punte delle piante si seccano? Quali sono i rimedi?

Precisamente, per prevenire il fenomeno delle punte delle foglie secche è importante che all'interno dell'abitazione ci sia la temperatura ideale. Per mettere in atto questo accorgimento è opportuno ad esempio posizionare un recipiente d'acqua in prossimità del vegetale.

Se invece le foglie secche appaiono in stato già avanzato e il fenomeno tende ad avanzare giorno dopo giorno è indispensabile intervenire in tempo con rimedi appositi per cercare di contrastare il problema e risolverlo in maniera definitiva in modo tale che la pianta possa ritornare in condizioni ottimali. Quando le punte delle foglie appaiono già molto secche si raccomanda di prestare molta attenzione: la parte secca deve essere rimossa con cura sia per il benessere del vegetale che per un fattore estetico, tuttavia è consigliabile evitare di estrarre tutta la foglia lasciando un piccolo punto di parte secca, saranno sufficienti pochi millimetri. Questo piccolo accorgimento permette di evitare di eliminare anche la parte dove la foglia è ancora verde e in salute.

Rimuovere la parte secca per intero infatti può causare delle conseguenze notevoli: il vegetale metterà in atto un meccanismo di difesa e tale reazione porterà in modo istantaneo ad un incremento del disseccamento. Pertanto non prestare la giusta attenzione durante questo intervento potrebbe portare il vegetale a seccarsi ulteriormente.

Punte secche e parti ingiallite sulle piante d'appartamento: ecco come trattare questo fenomeno

I problemi alle piante possono essere numerosi e diversi a seconda dei casi: vi sono infatti situazioni in cui si assiste unicamente al fenomeno delle foglie secche lungo la parte della punta, un problema che può essere evitato seguendo i metodi sopracitati.

In altre circostanze invece si può verificare un'altra condizione piuttosto diffusa, ossia l'ingiallimento di alcune parti delle foglie. Perché questo avviene e da cosa dipende? Le piante d'appartamento infatti possono presentare entrambe le problematiche, ossia le punte delle foglie secche e alcune parti completamente ingiallite. Precisamente i bordi delle foglie assumono una tonalità più scura e nei casi di grave entità può anche accadere che sull'intero vegetale si manifesti un ingiallimento sparso in diverse zone.

In queste situazioni, i fattori scatenanti dipendono in particolar modo dal terriccio, soprattutto se questo viene innaffiato con l'utilizzo di acqua di rubinetto. Non appena si nota l'ingiallimento sulla struttura della pianta è bene intervenire immediatamente e sostituire il terreno con uno nuovo. Se la pianta tende a presentare questo problema si raccomanda di procedere all'innaffiatura con acqua piovana collocando anche un'apposita torba nel terriccio. Se non è possibile reperire dell'acqua piovana, una valida alternativa è rappresentata dall'acqua distillata: in questo modo è possibile innaffiare la pianta senza incorrere in spiacevoli inconvenienti in quanto, a differenza dell'acqua di rubinetto, questa è priva di calcare al suo interno.


Notizie più lette