Lunedì, 26 Ottobre 2020
ad

5 benefici della SEO per i negozi online

Portare traffico mediante le ricerche dei motori di ricerca, è un enorme vantaggio per i negozi online. Questa tipologia di traffico, che deve essere ben implementata nella propria strategia per avere un negozio online vincente, può portare traffico profilato e caldo sulle pagine dei propri prodotti. Vediamo quali possono essere questi benefici.

5 benefici della SEO per i negozi online
5 benefici della SEO per i negozi online

I negozi online si trovano spesso ad avere la possibilità di beneficiare di un traffico profilato e di estrema qualità. Quello che possono ottenere grazie al posizionamento sui motori di ricerca.

Si tratta di un traffico che arriva in maniera gratuita da Google e dagli altri motori di ricerca presenti online. Gli utenti, mediante una ricerca composta da parole chiave o voce, possono scorrere e cliccare sul risultato che ritengono essere più idoneo alle proprie esigenze. Riuscire a raggiungere le prime posizioni dei principali motori di ricerca, è in grado di portare a una serie di benefici. Vediamo quali sono.

1. Portare maggior valore al proprio brand

Il brand del proprio negozio online, che in molti casi corrisponde anche a quello della propria azienda, grazie ad internet e ai motori di ricerca può accrescere la propria visibilità in maniera costante.

Apparire spesso nelle prime posizioni dei motori di ricerca o negli snippet dei risultati più autorevoli per Google, può essere un ottimo metodo per farsi conoscere da potenziali clienti. Una persona che si imbatte in un marchio, sulla base di una ricerca strettamente legata a quel marchio, potrebbe imprimere nella sua memoria il nome di quel marchio per una futura ricerca.

Inoltre, alcune persone ritengono un miglior posizionamento come un attestato di qualità che viene dato ad un determinato sito internet. Fattore, che può portare ad un miglioramento nelle probabilità che un utente clicchi su un determinato risultato.

2. Completare una fase del funnel della strategia marketing

Il funnel più tradizionale per una strategia di marketing – che è composto dalle fasi consapevolezza, interesse, desiderio e azione – si basa su un flusso costante di nuovi acquirenti e persone che visitano il sito internet. La SEO gioca un ruolo cardine nel creare un traffico top-of-the-funnel a basso costo ma estremamente focalizzato sui prodotti che si offrono.

La SEO, è anche una parte importante nelle altre fasi del funnel. Mentre gli acquirenti continuano il loro viaggio in questo percorso che parte dalla consapevolezza all’interesse (ricerca) e all’azione (acquisto), l’intento che li ha portati sul sito – mediante una ricerca composta da una o più parole chiave – sposta il loro bisogno da essere informativo a essere transazionale. Riuscire a indirizzare gli utenti verso questo punto del loro viaggio, influenzerà la loro decisione nel mettere il prodotto nel carrello e quindi completare l’ordine.

3. Portare maggiore visibilità ai contenuti

Raggiungere un buon posizionamento sui motori di ricerca, è un ottimo sistema per ottenere una buona visibilità per una serie di determinate parole chiave. In molti casi il valore di alcuni contenuti – come i post di un blog, le guide per gli acquirenti o gli approfondimenti di vario genere – impiegano molto tempo ad ottenere un buon traffico da parte dei motori di ricerca.

Proprio per questa tipologia di contenuti, il SEO è più che utile. Gli sforzi che si andranno ad eseguire per ottimizzare un contenuto, saranno sicuramente premiati con un aumento di traffico e di persone interessate a quello che si è scritto. Per ottenere questo, è bene comprendere al meglio quali sono gli interessi delle persone e quale è la migliore risposta che si può dare ad essi.

4. Ampliare il pubblico per le campagne di remarketing

Una volta che le persone arrivano sulle pagine del vostro sito per una serie di ricerche, è possibile inserirle in una serie di campagne di remarketing. Avrete quindi la possibilità di esporre loro una serie di annunci pubblicitari quando – per un motivo o per l’altro – queste persone escono dalle pagine del vostro sito. Grazie a questi annunci, avrete la possibilità di far tornare sulle pagine del vostro sito il maggior numero di persone.

Il connubio remarketing e SEO ha ancora più senso se si prendono in considerazione le visite che approdano nella parte alta del funnel che si è studiato. Mentre gli acquirenti navigano sulle pagine dei contenuti presenti nel web, le pubblicità di remarketing gli ricordano passivamente che il vostro marchio ha fornito loro un qualche valore.

5. Vi permette di posizionarvi per le ricerche a coda lunga

Ogni giorno, il 15% delle ricerche che gli utenti eseguono sono nuove o Google non le ha ancora inserite nei suoi database. Queste frasi composte da tre o quattro parole in gergo tecnico sono chiamate “ricerche a coda lunga”.

Le ricerche a coda lunga possono trovare posto in una strategia di posizionamento sui motori di ricerca nelle pagine più in profondità di un negozio online.

Per fare un esempio di un negozio di abbigliamento, il percorso per arrivare a queste pagine potrebbe essere:

Abbigliamento -> Abbigliamento per uomo -> Accessori -> Cravatte -> Cravatte Blu -> Cravatte di Seta Blu

Come è possibile vedere, man mano che si approfondisce la navigazione è possibile trovare sempre più in dettaglio quello che si sta cercando. Le parole chiave a coda lunga, sono la risposta più pertinente a un intento di ricerca molto dettagliato e molto vicino alla conversione.

Inoltre, è bene ricordare che la SEO è scalabile quasi all’infinito ed è in grado di creare un valore duraturo. Sviluppare una campagna SEO è un investimento a lungo termine. A differenza della tradizionale pubblicità online, dove si possono vedere dei risultati immediati ma che finiranno non appena si chiudono i fondi necessari a farla funzionare.