Martedì, 27 Febbraio 2024
ad

L'importanza della fisioterapia per il nostro corpo

La fisioterapia è una branca della medicina che si occupa della riabilitazione e della prevenzione delle patologie muscoloscheletriche. L'importanza della fisioterapia diventa sempre più rilevante dopo i 30 anni, poiché proprio in quest'età si incominciano a manifestare i primi segnali di invecchiamento e affaticamento del corpo.


L'importanza della fisioterapia per il nostro corpo
L'importanza della fisioterapia per il nostro corpo

Abbiamo chiesto al Dott. Martorana proprietario del Centro Medico Sant'Antonio di aiutarci a capire e far capire come si comporta la fisioterapia e come possiamo integrarla al meglio nella nostra quotidianità.

La fisioterapia è un aiuto concreto per la gestione della salute fisica a una certa età: gli specialisti di fisioterapia lavorano su muscoli e articolazioni per ripristinare la loro funzionalità e ridurre il dolore.

Un altro aspetto importante di cui tener conto è la prevenzione: prendersi cura del proprio corpo fin da giovani, fare esercizio fisico regolarmente, seguire una dieta equilibrata e mantenere una postura corretta sono tutti “piccoli gestì” che, a lungo andare, possono avere un impatto significativo sulla salute muscolare e articolare.

Quali zone possiamo trattare con la fisioterapia?

La fisioterapia è una disciplina che si occupa di studiare le patologie muscolari e articolari e di stabilire le terapie più adatte per ripristinare la funzionalità dei tessuti colpiti da dolori, rigidità, infiammazione o perdita di mobilità. Le patologie muscolari e articolari sono molteplici e possono colpire ogni parte del nostro corpo, causando sofferenza e limitazioni alle normali attività quotidiane.

La cervicale è una delle patologie più comuni, soprattutto in chi trascorre molte ore seduto davanti ad un computer o in chi ha una postura scorretta; spesso si manifesta con un dolore al collo e ad un'irrigidità muscolare. Un fisioterapista aiuterà il paziente a ripristinare la corretta mobilità cervicale, svolgendo esercizi di allungamento ed esercizi mirati.

La schiena è un'altra area del corpo molto sensibile alle patologie muscolari e articolari: il mal di schiena è infatti una delle principali cause di invalidità al lavoro in tutto il mondo. La fisioterapia può aiutare nella gestione dei problemi di schiena attraverso la distribuzione della terapia fisica, gli esercizi di correzione della postura, la ginnastica posturale, e le tecniche di massaggio per rilassare i tessuti muscolari.

Le ginocchia sono una delle parti del corpo più sottoposte alle tensioni quotidiane e costituiscono un'altra area in cui la fisioterapia può essere di grande aiuto. Le lesioni ai legamenti o la degenerazione delle cartilagini sono le principali patologie muscolari e articolari che colpiscono le ginocchia: la terapia fisica può aiutare a riabilitare la funzione del ginocchio e ridurre il dolore, attraverso esercizi di rafforzamento muscolare e di scioglimento della rigidità.

Le spalle sono invece particolarmente sensibili alle infiammazioni e alle tendiniti: la terapia fisica può aiutare a ripristinare la corretta funzionalità delle articolazioni delle spalle, attraverso la mobilizzazione attiva e passiva delle articolazioni, gli esercizi di allungamento e di rafforzamento muscolare.

Dunque, è importante sottolineare come la fisioterapia sia in grado di fornire una risposta efficace anche nei casi di riabilitazione post-operatoria o post-traumatica. Una fisioterapia ben strutturata e personalizzata può infatti aiutare a ridurre il tempo di recupero e a migliorare la qualità della vita del paziente nel breve e lungo termine.

Parliamo infatti di una disciplina fondamentale nella gestione e nella cura delle patologie muscolari e articolari, sia a livello di prevenzione che di cura. Grazie alle conoscenze e alle competenze degli specialisti di fisioterapia, infatti, è possibile migliorare la salute muscolo-scheletrica del nostro corpo, ripristinando la funzionalità dei tessuti colpiti da patologie e riducendo il dolore e i disagi legati alle patologie muscolari e articolari.

La fisioterapia dopo i 30 anni

L'importanza della fisioterapia si amplifica dopo i 30 anni anche perché, purtroppo, cominciano a comparire gli inestetismi cutanei legati all'età: la fisioterapia estetica è un grande alleato contro gli inestetismi più comuni come rughe, macchie cutanee e cellulite.

Inoltre, la fisioterapia può essere un aiuto concreto anche per il benessere psicofisico: incontri di yoga, meditazione, ginnastica dolce e altre attività di questo tipo sono integrate nella cura fisioterapica perché aiutano a ridurre lo stress, rendere il corpo e la mente più rilassati e, quindi, a migliorare la qualità della vita.

In conclusione, la fisioterapia e la gestione della salute fisica ad una certa età sono strettamente correlate. Prendersi cura del proprio corpo fin dalla giovinezza attraverso una sana alimentazione, esercizio fisico regolare e buona postura, unito a un percorso di cura con la fisioterapia e con attività atte a rilassare mente e corpo, garantisce di vivere serenamente i propri anni dorati, mantenendo sempre un'ottima salute.