Martedì, 24 Novembre 2020
ad

Rapper americani famosi: ecco la top 5 dei rapper statunitensi

Chi non hai mai sentito una canzone di un rap americano alla radio, in discoteca o in una delle playlis di qualche emittente radiofonica mentre cercava di studiare per un esame universitario?

Rapper americani famosi: ecco la top 5
Rapper americani famosi: ecco la top 5

Le canzoni rap, che le si ami o le si odia, sono entrate a spada tratta nel mondo della musica moderna. Tra artisti che hanno fatto la sua storia partendo dagli Stati Uniti, e nuove leve che vanno e vengono come stelle cadenti, il panorama di questo genere musicale è così in movimento che difficilmente si può stilare una classica dei migliori cantanti rap neri o bianchi.

Le prime canzoni rap hanno visto la luce negli anni Settanta, a New York nei quartieri dove la maggior parte della popolazione era composta da persone di colore e di provenienza latina. Un mix di culture, di sentimenti e di sfida verso le istituzioni sono da sempre alcune delle caratteristiche di questo genere musicale così di moda tra i giovani di ogni nazione.

A differenza dell’hip hop, un genere che molte persone accostano al rap, che ha avuto origine dalla musica religiosa nera e si è fuso con il disco funky, il rap ha preso una sua strada propria e ha raccolto influenza dalla breakdance, dalla musica elettronica. Inoltre, i testi delle canzoni rap con il tempo sono diventati delle vere e proprie poesie con messaggi anche molto diretti in alcuni casi.

In questa classifica, vediamo quali sono i 5 rapper americani più famosi al mondo.

1: Eminem

Anche se il suo nome è Marshall Bruce Mathers III, in tutto il mondo è più noto con il suo nome d’arte “Eminem”. Il cantante rapper bianco per eccellenza è nato il 17 ottobre 1972, e agli inizi della sua carriera era anche chiamato “Rabbit”.

Il suo nome d’arte deriva dalle iniziali del suo nome e cognome, Marshal Mathers che in inglese sono pronunciate em & em. All’inizio della sua carriera, il colore della sua pelle e i testi controversi e ricchi di strofe violente – con riferimenti a fatti realmente accaduti - lo hanno delineato come uno dei personaggi più atipici di tutto il settore.

2: Tupac

Morto all’età di soli 25 anninato il 16 giugno 1971 ed è morto il 13 settembre 1996), Tupac Amaru Shakur è stato ed è ancora una delle colonne portanti del rapper americano moderno. Oltre ad essere un rapper, è stato un attore in alcuni film, un produttore musicale e un poeta di indubbio successo.

Il suo nome è stato iscritto sul The Guinness Book of Records come il rapper che ha venduto più dischi. Con i suoi 50 milioni di copie negli Stati Uniti e gli 80 milioni nel resto del mondo, al momento mantiene ancora il primato.

Al contrario di Eminem, le sue canzoni sono più profonde e parlano di come trascorre la vita una persona che è nata in ambienti poveri e dove la violenza è la legge di chi comanda. Invece di incitare all’odio, le sue liriche parlano di uguaglianza, di come l’economia deve essere d’aiuto per tutti e dello smettere di odiarsi per il colore della pelle o per altre differenze.

3: 50 cent

Curtis James Jackson III è nato il 6 luglio 1975 a New York, e fin dalla prima adolescenza la sua vita è stata sempre divisa tra rap/hip hop e delinquenza. Non a caso, è stato vittima di una sparatoria dove anche dopo 9 colpi di arma da fuoco è sopravvissuto. 50 cent è un artista di successo, che in tutto il mondo ha venduto milioni di dischi. Il suo ultimo album in studio “Curtis”, ha riscosso successi sa tutti i vecchi e nuovi fans.

4: Dr. Dre

Andre Romel Young è uno dei pilastri portanti del rap moderno (è nato il 18 febbraio del 1965 a Compton in California). Durante la sua carriera artistica come Dr. Dre, sono molti i cantanti che hanno deciso di collaborare con lui. Snoop Doog e Tupac sono due tra i nomi più noti. È tra i fondatori del gruppo di gangsta rap dei N.W.A..

Oltre ad essere uno dei rapper più di successo nel mondo, ha anche lanciato una sia etichetta discografica dal nome di Interscope Records. Tra gli artisti lanciati nel corso degli anni ci sono 50 Cent, Eminem, Busta Rhymes e Stat Quo.

5: Ice Cube

Ultimo rapper americano di questo elenco, ma di sicuro non meno importante. O’Shea Jackson è nato a Los Angeles il 15 giugno 1969. La sua carriera discografica tra i big ha avuto inizio con la sua partecipazione al progetto N. W. A. di Dr. Dre. Da quel momento la sua fama è incrementata a dismisura e oltre ad essere un famoso rapper americano è diventato anche un attore e produttore.

Attualmente è considerato uno dei personaggi più influenti nel mondo dell’hip pop. Il suo stile è molto aggressivo e nei suoi testi si possono trovare argomenti che trattano la politica e il razzismo.


Notizie più lette

Error: No articles to display