Xylella: Idv, danno e beffa dall’Ue

“Oltre al danno, quello di dover essere costretti ad eradicare centinaia di ulivi, ora anche la beffa per i contadini pugliesi a causa del rischio dell’apertura di un’infrazione comunitaria per l’Italia accusata di non aver fatto abbastanza contro la Xylella. Occorre che il governo intervenga con provvedimenti concreti per ridurre gli enormi disagi che giá ora gli agricoltori stanno vivendo, garantendo loro una prospettiva”. Cosí Ignazio Messina, leader di Idv, secondo il quale “eradicare gli ulivi centenari dovrebbe essere considerata l’extrema ratio. Siano convinti che possano essere applicati metodi alternativi molto meno invasivi in grado di tutelare con maggiore efficacia le colture e contrastare il contagio di questo batterio”. “Piuttosto – ha aggiunto – l’Europa dovrebbe aiutare i contadini e sostenere le produzioni locali tradizionali e di qualita’, e non insistere su scelte dannose e, a mio parere, superficiali e frettolose”.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here