Wikipedia in Italia non funziona perché è stata oscurata per protesta contro la legge sul copyright del Parlamento europeo. Esattamente da questa mattina, non si visualizza nessuna pagina in lingua italiana della grande enciclopedia.

Ciò che compare non è altro che una pagina con un logo nero e un comunicato per il visitatori, da parte della piattaforma dell’enciclopedia Wikipedia, in cui spiegano le ragioni per la quale è stata effettuata la decisione di bloccare e oscurare il sito per tutta la nazione italiana.

“Anziché aggiornare le leggi sul diritto d’autore in Europa per promuovere la partecipazione di tutti alla società dell’informazione, essa minaccia la libertà online e crea ostacoli all’accesso alla Rete imponendo nuove barriere, filtri e restrizioni. Se la proposta fosse approvata, potrebbe essere impossibile condividere un articolo di giornale sui social network o trovarlo su un motore di ricerca. Wikipedia stessa rischierebbe di chiudere. Per questi motivi, la comunità italiana di Wikipedia ha deciso di oscurare tutte le pagine dell’enciclopedia. Vogliamo poter continuare a offrire un’enciclopedia libera, aperta, collaborativa e con contenuti verificabili“.

Questo paragrafo appartiene al comunicato di Wikipedia attualmente unicamente disponibile e visibile al lettore italiano. Il 5 luglio la plenaria del Parlamento Europeo deciderà cosa fare sulla proposta di direttiva sul diritto d’autore per il mercato digitale.

La proposta non è passata in osservata perché ben oltre 380 enti tra le varie associazioni e tra gli studiosi accademici, hanno firmato petizioni per mettere un freno su questa nuova normativa della direttiva sul copyright e su questo codice che ha come obiettivo quello di unificare, per tutti i Paesi dell’Unione Europea, le norme dei diritti di internet.

Tra gli ideatori della petizione abbiamo: Tim Berners -Lee il creatore del web e la Wikimedia Foundation, ossia la fondazione che sviluppa le pagine della piattaforma Wikipedia. 

Attualmente le pagine inglesi dell’enciclopedia Wikipedia sono ancora a disposizione per gli utenti italiani.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here