What’s UP? I film in uscita al cinema… dal 12 al 14 febbraio (parte 1)

barlettanews - A casa tutti bene film in uscita

Il diciottesimo film Marvel e il ritorno ad un cinema tutto italiano per Gabriele Muccino: questi i principali motivi di interesse tra i film in uscita in questa prima parte di What’s UP, in attesa di una seconda parte che ci consegnerà, tra gli altri, anche il vincitore dell’ultima Mostra del cinema di Venezia: “Shape of water” di Guillermo Del Toro. Buona visione!

Reset   (12 febbraio)    primo film in uscita al cinema

Benjamin Millepied, tra il cinema e il ballo; nel solco di un sodalizio necessario, inaugurato lo scorso anno in sala grazie a The Paris Opera, per la regia di Jean-Stéphane Bron, Reset ha in Millepied una figura di spicco, artefice delle coreografie ideate per Il cigno nero di Darren Aronofsky, set in cui ha incontrato non solo una definitiva consacrazione internazionale, ma anche l’amore dell’attrice israeliana Natalie Portman. Ancora una volta, l’operazione prevede un grande sforzo d’ensemble che metta lo spettatore dinanzi alla genesi del momento artistico, una scintilla di luce creativa che investe nella sua prorompente forza innovativa persino le assi del palcoscenico dell’Opera di Parigi. Lo spettacolo, dal titolo “Clear, loud, bright, forward” si segnala come una coreografia di 33 minuti con la partecipazione di sedici ballerini, ma risale al 2015, anno in cui il direttore Millepied ha presentato al mondo questa sua ultima creatura. Il documentario arriva dunque in ritardo nel nostro paese, per la regia di Thierry Demaizière e Alban Teurlai, gli stessi della dubbia operazione Rocco.

A casa tutti bene   (14 febbraio)    secondo film in uscita al cinema

Gabriele Muccino parla italiano, con il regista di Sette anime che riprende ufficialmente le redini di un discorso interrotto nel 2010 con Baciami ancora. Lasciatosi alle spalle i virtuosismi, per lo più narrativi, della sua parentesi americana. A casa tutti bene è la storia di un gruppo eterogeneo di individui, “filtrata” e mediata dall’appartenenza allo stesso nucleo famigliare. Sbagliato a priori qualsiasi confronto con l’ultimo Haneke di Happy end, così come con il paradossale ma intelligente Paolo Genovese di Una famiglia perfetta. La netta sensazione è che Muccino abbia trasposto quel reticolato di turbamenti amorosi e sentimentali de L’ultimo bacio in un contesto ancora più “inscatolato” nel dramma borghese. Così Paolo, Carlo, Arianna, Ginevra e molti altri personaggi si ritroveranno costretti a convivere oltre il tempo necessario nello stesso posto, dopo una tempesta che li bloccherà sull’isolotto dove vivono i nonni, raggiunti dal resto della famiglia per festeggiare le nozze d’oro. Lecito pensare che tutta questa costruzione relazionale sia pronta ad implodere, sotto il peso di annose bugie e segreti mai raccontati. Naturale pensare che sia l’equilibrio tra i personaggi il nucleo sul quale Muccino concentrerà gran parte delle sue attenzioni, non potendosi la sceneggiatura permettere il lusso, in un film corale come questo, di oscurare alcuni personaggi a vantaggio di altri. Nel cast, presentato anche nella serata inaugurale dell’ultimo Festival di Sanremo, Stefano Accorsi, Pierfrancesco Favino, Carolina Crescentini, Massimo Ghini, Sabrina Impacciatore, Claudia Gerini, Stefania Sandrelli, Sandra Milo, Gianmarco Tognazzi e Valeria Solarino.

Black Panter   (14 febbraio)    terzo film in uscita al cinema

La storia di Black Panter incrocia quella narrata nel film Marvel Captain America: Civil War e segue le vicende del principe e erede al trono T’Challa, interpretato da Chadwick Boseman. La trama incrocia il destino dello Stato di fantasia di Wakanda, nazione che soffre per la dipartita del suo re. Si rompe però quell’alleanza che, nella spire di Civil War, opponeva l’Iron man interpretato da Robert Downey Jr. e la pantera nera al soldato d’inverno di Chris Evans. Non è la vendetta stavolta a muovere le fila dell’intervento di questo personaggio nell’intricato scacchiere Marvel, ma la difesa della sua gente e del suo mondo dalle grinfie del diabolico Erik Killmonger, pronto a tutto pur di detronizzare il legittimo re. A Killmonger presta il suo volto Michael B. Jordan, il giovane attore di Chronicle, I Fantastici Quattro e Creed, film diretto proprio da Ryan Coogler, qui regista. Alleati di T’Challa nel tentativo di salvare le sua genti, saranno Martin Freeman e la bravissima Lupita Nyong’o, rispettivamente impegnati nei ruoli dell’ignaro agente CIA Everett K. Ross e di Nakia, combattente al servizio del corpo speciale wakandiano. Nel cast anche Daniel Kaluuya (il protagonista di Get Out), Andy Serkis e il Premio Oscar Forest Whitaker.

Commenta questo articolo

CONDIVIDI
Articolo precedenteDisfida di Barletta, Cascella: “Barletta orgogliosa per Community library”
Articolo successivoPapaceccio premiato tra i 13 Cavalieri della Disfida 2018
Michele Lasala
Michele Lasala è nato a Barletta l'11/6/1989. Ha conseguito la maturità scientifica nel 2010. Iscritto alla facoltà di Giurisprudenza, indirizzo d'impresa, é giornalista pubblicista dal 2016. Amante della lingua inglese, ha svolto un corso di Business English e possiede certificato Cambridge di livello B2. Nel 2016 consegue l'attestato Google: Eccellenze in digitale. Appassionato di Cinema e Poesia e scrittore a tempo perso, ha ricoperto il ruolo di responsabile della comunicazione presso NIDOnet e ne é attualmente addetto all'ufficio stampa. Dal Gennaio 2014 é redattore di cultura e spettacolo presso la testata telematica Barletta News.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here