What’s UP? I film in uscita al cinema… dal 21 dicembre

barlettanews- Wonder film in uscita

Uno stuolo di buoni sentimenti e di atmosfere natalizie ci attende in sala questa settimana, a partire da giovedì 21, con quattro film in uscita al cinema che riprendono aspetti fiabeschi e morali della vita per riadattarli a vicende attuali e intrise di modernità. Buona visione! 

50 primavere   (21 dicembre) Primo film in uscita al cinema

Aurore, raggiunti i 50 anni, avverte tutto il suo mondo metterla in discussione. È improvvisamente una donna sola, dopo il divorzio da suo marito. Ha perso anche il lavoro, e rischia seriamente di non trovarne un altro. A tutto ciò si aggiunge una situazione in cui è chiamata a far da punto di riferimento per un’altra persona: sua figlia è incinta, e non può venir meno al suo ruolo di àncora nonostante le mille incertezze che la assalgono, complice la menopausa. Aurore avrà un solo modo per uscire da questa strada apparentemente senza via di scampo: ritrovare l’affetto di chi le sta accanto ed abbandonarsi  a un nuovo e inaspettato amore. Alla regia Blandine Lenoir, protagonista ben 25 anni fa del discusso Solo contro tutti e del prequel Carne. Nei panni di Aurore troviamo invece la regista francese Agnès Jaoui, autrice di un percorso particolare particolare, che l’ha condotta persino alle attenzioni della giuria del Festival di Cannes grazie a Così fan tutti, secondo lungometraggio dopo l’esordio con Il gusto degli altri. Nel resto del cast, il coinvolgente Samir Guesmi di L’effetto acquatico, e Pascale Arbillot che ha lavorato, quasi dieci anni fa, proprio in un film della Jaoui, Parlami della pioggia.

Dickens: l’uomo che inventò il Natale   (21 dicembre) Secondo film in uscita al cinema

Non un film su Scrooge, sulla favola natalizia che più di ogni altra ha forse contribuito ad edificare un’idea precisa delle festività per eccellenza. Dickens: l’uomo che inventò il Natale intende ricreare una mitologia del personaggio, legandola allo scrittore inglese più amato di ogni tempo. Il giovane Dickens che si muove nella Londra vittoriana ha il volto dell’attore Dan Stevens, la bestia al fianco di Emma Watson in La bella e la bestia. Suo alterego non solo anagrafico è l’Ebenezer Scrooge interpretato da Christopher Plummer, al quale si affianca il John Dickens di Jonathan Pryce, padre di Charles e legato a suo figlio da un rapporto non proprio idilliaco, particolare sul quale non sappiamo se la sceneggiatura firmata da Susan Coyne si sia o meno soffermata. Il regista di origini indiane Bharat Nalluri ha dimostrato peraltro di possedere maggiore estro con la commedia Miss Pettigrew, rispetto ai toni gravi e cupi del dimenticabile e superfluo terzo capitolo di The crow e, vista anche coincidenza con le festività, non crediamo che una particolare drammatizzazione del dato biografico di Dickens possa dar beneficio a questo genere di opera. Nel cast anche Donald Sumpter e Simon Callow.

Ferdinand   (21 dicembre) Terzo film in uscita al cinema 

Evidentemente alla ricerca di un clima ideale per il suo cinema, Carlos Saldanha è passato dalle temperature estreme di L’era glaciale ai soleggiati e paradisiaci scorci di Rio. Se la virtù sta nel mezzo, Ferdinand dovrebbe essere terreno di approdo, più che di passaggio, per un cineasta che può dar prova di aver raggiunto la sua piena maturità artistica, finalmente in un clima più… temperato. La scuderia Blue Sky Studios produce così un riadattamento della favola del toro Ferdinando, girata in CGI e tesa a richiamare il pubblico più giovane su temi quali i ruoli sociali o l’abbattimento di pregiudizi e vetuste convenzioni. Ferdinand non è un toro come tutti gli altri, e sogna di riuscire ad esprimere la propria identità in mondo in cui il toro è deputato, per nascita, a scalciare e sbuffare in un’arena contro un torero, oppure a sfoggiare la sua stazza intimorendo uomini e altri animali. Il protagonista è tutto il contrario di ciò che ci si aspetta da lui: odia la competizione, ama i fiori selvatici, la tranquillità e i buoni sentimenti.

Wonder   (21 dicembre) Quarto film in uscita al cinema

Tratto dal romanzo di successo di R.J. Palacio, Wonder narra la storia del piccolo August Pullman, bambino affetto dalla rara Sindrome di Treacher Collins. Le deformazione del suo volto e del suo cranio spaventano i genitori, pronti ad iscriverlo all’ultimo anno di elementare, il primo finalmente in una scuola pubblica. Nate e Isabelle (interpretati rispettivamente da Owen Wilson e Julia Roberts) temono naturalmente che le reazioni degli altri bambini o in generale di un ambiente nuovo come quello scolastico possano traumatizzare il piccolo “Auggie”. La reazione del bambino sarà però sorprendente, perché sarà proprio lui a dimostrare a chi gli è accanto, con grande forza di volontà, quanto sia sbagliato fermarsi alla superficie delle cose. Ruolo da protagonista assoluto per l’enfant prodige Jacob Tremblay (Room; Somnia), mentre alla regia troviamo Stephen Chbosky, già autore del toccante Noi siamo infinito con Emma Watson, Ezra Miller e Logan Lerman.

Commenta questo articolo

CONDIVIDI
Articolo precedente#Libri – I titoli più venduti in Italia ad novembre
Articolo successivoBarletta, presentazione del Contamination lab “BaLab”
Michele Lasala
Michele Lasala è nato a Barletta l'11/6/1989. Ha conseguito la maturità scientifica nel 2010. Iscritto alla facoltà di Giurisprudenza, indirizzo d'impresa, é giornalista pubblicista dal 2016. Amante della lingua inglese, ha svolto un corso di Business English e possiede certificato Cambridge di livello B2. Nel 2016 consegue l'attestato Google: Eccellenze in digitale. Appassionato di Cinema e Poesia e scrittore a tempo perso, ha ricoperto il ruolo di responsabile della comunicazione presso NIDOnet e ne é attualmente addetto all'ufficio stampa. Dal Gennaio 2014 é redattore di cultura e spettacolo presso la testata telematica Barletta News.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here