What’s UP? I film in uscita al cinema… dal 14 dicembre (parte 2)

barlettanews- poveri ma ricchissimi film in uscita

Seconda parte di settimana cinematografica con ben tre titoli, tra i quattro film in uscita al cinema, che proseguono la tradizione nostrana dei cinepanettoni. È invece “L’assoluto presente” l’unica voce fuori dal coro, che si somma ai pesi massimi di questa stagione, di cui abbiamo già discusso nella prima parte di What’s UP (cliccate qui per leggerla). Buona visione!

Natale da chef   (14 dicembre)

Primo film in uscita al cinema: Neri Parenti torna a dirigere Massimo Boldi ben dodici anni dopo Natale a Miami, anche se stavolta manca lo storico sodalizio con Christian De Sica. Trattasi di un cinepanettone vecchio stampo, non di un film a episodi, in cui Boldi ricopre, per la prima volta dopo anni al fianco del regista fiorentino, il ruolo di protagonista assoluto. A farla da padrona è una comicità becera e irrispettosa verso il genere femminile, con punte di insensata misoginia, inaccettabili per un pubblico generalista o persino per gli storici affezionati fan del regista di Natale sul Nilo, specie in un periodo di così delicato dibattito internazionale su temi quali molestie o violenze. A prestarsi a questo spettacolino che ha nel demenziale il punto più alto ed onorevole del suo contenuto, sono attori come Enzo Salvi, Paolo Conticini, Maurizio Casagrande, Biagio Izzo, Francesca Chillemi e Rocio Munoz Morales. La storia parla di Gualtiero Saporito, chef incapace ma orgoglioso, coinvolto nel lavoro dei suoi sogni quando una nota ditta di cathering gli offrirà il posto di capocuoco per provvedere ai servizi di ristorazione per il venturo G7. Non tutto andrà come previsto, con Gualtiero che si troverà ad avere come collaboratori un sommelier astemio e un vice-cuoco che non è nemmeno in grado di riconoscere i sapori.

Poveri ma ricchissimi   (14 dicembre)

Secondo film in uscita al cinema: Al di là delle note vicende sulla bocca dell’opinione pubblica, che vedono coinvolto il regista Fausto Brizzi, dev’essere apparsa quasi obbligata per il cineasta romano l’esigenza di proseguire con un secondo capitolo le avventure strampalate di Danilo e Loredana. La famiglia Tucci, “smaltito” lo shock per la vincita milionaria e per l’adattamento ad uno stile di vita fino a quel momento sconosciuto, decide stavolta di tuffarsi in un’impresa…politica. La loro iniziativa prevede l’uscita del piccolo paese laziale di Torresecca dall’Italia, con l’indizione di un referendum popolare che proclami l’indipendenza della cittadina. Quali le curiosità maggiori, da un punto di vista cinematografico? Senz’altro riguardano il rischio di una frammentarietà del film e l’ombra del personalismo delle interpretazioni su una caratterizzazione della sceneggiatura che, perlomeno nel primo capitolo, aveva provato a liberarsi dall’ingombrante peso di Christian De Sica ed Enrico Brignano, creando un universo famigliare trito e ritrito, ma pur sempre dotato di vita propria. Brizzi, tra l’altro, non è nuovo ai sequel comici, se pensiamo a Maschi contro femmine e Femmine contro maschi, anche se di certo si tratta di un paragone a priori errato. L’ultimo film di Brizzi, infatti, presenta una struttura narrativa unitaria, che si presta male o più difficilmente, almeno in teoria, allo sketch come nucleo fondante del film. Ritornano quindi la gustosa cafonaggine, il provincialismo, l’italianità sbandierata e sfacciata di un cinema che non sa rinunciare alle radici e ai luoghi comuni nostrani per farsi strada tra il pubblico a ridosso delle festività natalizie. Nel cast sono ancora presenti Lucia Ocone e Lodovica Comello, oltre alla “nonna” di famiglia, interpretata da Anna Mazzamauro. Gettoni anche per Paolo Rossi e per il comico e imitatore Ubaldo Pantani.

Supervacanze di Natale   (14 dicembre)

Terzo film in uscita al cinema: Una raccolta antologica di film comici e di Natale, con il prefisso “super” che rievoca e celebra un’intera stagione cinematografica italiana, che ha attraversato più di tre decenni da quel lontano 1983, anno d’uscita del classico di Vanzina, interpretato dal trio Calà-Amendola-De Sica. Un’operazione sostanzialmente a costo zero, che riesuma in una sorta di collage cavalli del passato come Vacanze di Natale 2000, con Megan Gayle, SPQR, Tifosi, Paparazzi, fino ad arrivare ai più recente cinepanettoni con Lillo e Greg. Il cast annovera, ovviamente, tutte le star che hanno prestato il proprio volto per questi anni di comicità italiana, ed oltre ai soliti volti noti sono presenti: Nino Frassica, Ezio Greggio, Stefania Sandrelli, Diego Abatantuono, Nancy Brilli e Sabrina Ferilli. Regista e ideatore del progetto è Paolo Ruffini, già alla guida di Fuga di cervelli

L’assoluto presente   (14 dicembre)

Quarto film in uscita al cinema: L’assoluto presente riprende una nota citazione del filosofo Umberto Galimberti, fotografando la gioventù attuale come un’età di sensazioni, in cui la ricerca dell’emozione estrema altro non è che un modo per allontanare l’angoscia di un futuro indecifrabile. Fabio Martina firma e dirige un film cupo, che narra delle tremende conseguenze di un gesto folle nella vita di tre ragazzi. Cosimo, Giovanni e Riccardino, una sera, a bordo di un’auto in una Milano quasi spettrale, decidono di aggredire un passante e picchiarlo fino a ridurlo in fin di vita. Il gesto, insensato e privo di alcuna motivazione, getta nello scompiglio le loro vite, perennemente in bilico tra il desiderio di scuotere un’esistenza anonima e la preoccupazione per un domani privo di prospettive. Nel cast Claudia Veronesi, Gil Giuliani, Yuri Casagrande, Marco Foschi e Bebo Storti.

Commenta questo articolo

CONDIVIDI
Articolo precedenteAmalfi chiama Barletta, un solo mare una sola storia
Articolo successivoForum Salute Ambiente: musica in piazza contro i silenzi della politica
Michele Lasala
Michele Lasala è nato a Barletta l'11/6/1989. Ha conseguito la maturità scientifica nel 2010. Iscritto alla facoltà di Giurisprudenza, indirizzo d'impresa, é giornalista pubblicista dal 2016. Amante della lingua inglese, ha svolto un corso di Business English e possiede certificato Cambridge di livello B2. Nel 2016 consegue l'attestato Google: Eccellenze in digitale. Appassionato di Cinema e Poesia e scrittore a tempo perso, ha ricoperto il ruolo di responsabile della comunicazione presso NIDOnet e ne é attualmente addetto all'ufficio stampa. Dal Gennaio 2014 é redattore di cultura e spettacolo presso la testata telematica Barletta News.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here