Weekend democratico, da domani al via il tesseramento del Pd pugliese

incontro pubblico

Si terrà il 18, 19 e 20 dicembre l’iniziativa “weekend democratico”, con cui si dà impulso alla campagna di tesseramento del Partito Democratico che in Puglia coinvolgerà 250 circoli. Questa mattina a Bari si è tenuta la conferenza stampa di presentazione con il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, e i tre componenti del comitato per il tesseramento, Ruggiero Mennea, Ernesto Abbaterusso e Michele De Santis. I circoli saranno aperti dalle ore 10 alle 13 e dalle ore 17 alle 20 per raccogliere i tesseramenti. I dettagli sono disponibili sul sito www.pdpuglia.org. Mentre il tesseramento scade il 31 dicembre 2015.

 

Il messaggio lanciato dal presidente Emiliano è stato quello di sostenere la campagna tesseramento «perché c’è bisogno di un Partito Democratico forte, che oltre a essere punto di riferimento nel Paese lo è nella regione». Alle parole di militanza ampia, accoglienza e apertura lanciate dal presidente, si aggiunge un appello a tutti «coloro che condividono i principi della nostra Costituzione e condividono la linea del Partito Democratico, ma anche il programma regionale».

I tre componenti del comitato tesseramento regionale del Pd hanno espresso apprezzamento per questa iniziativa «che vedrà – hanno detto – non solo la mobilitazione di tutti i dirigenti locali, ma anche la presenza di tutti i rappresentanti istituzionali del territorio a partire dai parlamentari e dai consiglieri e assessori regionali, fino ai sindaci e consiglieri comunali e provinciali. E’ una mobilitazione – proseguono Mennea, Abbaterusso e De Santis- che servirà a spiegare qual è il momento politico che attraversa la nostra regione e le problematiche relative a lavoro, sviluppo, ambiente, agricoltura e sanità di cui si sta occupando il neo governo pugliese». I tre componenti del comitato hanno sottolineato che c’è «bisogno di grande forza e sostegno e di persone che considerano il partito come un luogo di confronto libero e democratico, un luogo in cui si elaborano proposte e progetti e si esprimono idee e – perché no? – anche provocazioni che servono a tenere l’alta l’attenzione dei dirigenti del Partito Democratico, che devono dimostrare di essere più vicini ai cittadini e ai loro problemi e affrontare le questioni che abbiano come comune denominatore l’interesse generale e collettivo. Ci aspettiamo – hanno concluso – una grande mobilitazione e partecipazione di tutti coloro che vorranno far sentire la propria voce».

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here