“Chiediamo immediati interventi per il recupero delle condizioni di ordine pubblico e di decoro urbano di via Milano, come di diritto per i residenti, gli esercenti e la cittadinanza tutta” – così una nota a settantadue firme tra residenti, esercenti e associazioni ubicate in via Milano e dintorni, protocollata in data 30 maggio 2018 presso il Palazzo di Città.

A partire dal 2 Maggio il passaggio a livello di via Milano è stato chiuso per dar inizio ai lavori di realizzazione del sottopassaggio pedonale” – proseguono i firmatari – “tali lavori, pur essendo necessari e vantaggiosi per le attività commerciali presenti in via Milano, comporteranno una serie di disagi notevoli che renderanno ancora più sentita la crisi economica che sta colpendo le  attività commerciali per tutta la durata dei lavori; la chiusura del passaggio a livello di via Milano ha determinato un isolamento della via, con conseguente sensibile riduzione del volume di vendite, come registrato dagli esercenti”.

la via in oggetto è molto centrale e rilevante sia per quanto attiene alla viabilità, nonché per il valore storico che essa riveste per la città. Gli scriventi evidenziano il progressivo degrado che ha interessato la Via negli ultimi anni, fino a raggiungere un notevole stato di degrado, aggravato dalla presenza di edifici in stato di abbandono, che versano in uno stato indecoroso e rappresentano una minaccia per la salubrità dei residenti e dell’ambiente circostante.

L’attuale impianto di illuminazione pubblica ha ottenuto una recente manutenzione da parte della municipalizzata Bar.sa ma  andrebbe potenziato per adeguarlo alle esigenze degli esercenti e della cittadinanza, onde garantire una maggiore sicurezza nelle ore notturne.

I firmatari denunciano, inoltre – “la carenza di aree di verde pubblico unitamente alla totale mancanza di arredo urbano, e la conseguente scarsa valorizzazione della Via, aggravata dal continuo mancato rispetto dei divieti di parcheggio e la insufficiente presenza di tutori dell’ordine pubblico”

Infine chiedono al Commissario Prefettizio, dott. Gaetano Tufariello, ” immediati interventi per il recupero delle condizioni di ordine pubblico e di decoro urbano di via Milano, come di diritto per i residenti, gli esercenti e la cittadinanza tutta”.

In particolare, si chiedono ” interventi urgenti per la risoluzione dello stato di degrado degli edifici in condizione di abbandono, agendo anche con ordinanze e atti su privati inadempienti; miglioria degli elementi di arredo urbano (e.g. installazione di panchine e cestini portarifiuti) e pianificazione di interventi per il miglioramento del verde pubblico mediante installazione di fioriere, altresì funzionali a limitare i parcheggi irregolari; potenziamento dell’impianto di illuminazione pubblica con installazione di ulteriori punti di illuminazione e potenziamento di quelli esistenti; modifica del piano di viabilità, al fine di invertire il senso di marcia della via dalla ferrovia verso piazza Aldo Moro e prevedere nuovi punti di fermata del trasporto pubblico”.

 

 

 

 

 

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here