Via Dei Muratori è anche la mia strada

Via dei muratori

Commissione Consiliare affollata ma interlocutrice

Ho proprio voglia di scrivere la cronaca del pomeriggio di ieri dedicandola a me in qualità di cittadino di questa polemica e forse ingiusta comunità. Non coinvolgendo lettori,liberi dal cogliere o meno le mie emozioni. Perchè di queste e poco altro si può raccontare di un pomeriggio di una ampollosa, affollatissima Commissione Consiliare Permanente, la quarta per la precisione, dall’inizio promettente ma poi confusasi con tavole toponomastiche fresche di stampa, offerte dagli uffici tecnici del Comune.

Ancora una volta tentando di offuscare le lucide argomentate ragioni di via dei Muratori e del muscoloso, tenace Aldo Musti che rivendica il completamento di quella contestata strada nella zona industriale di via Foggia. Infatti sono oramai 43 anni che questa strada , per lungo tratto già asfaltata, prevista dal P.R.G, del 1971, confermata nel 1979 e, riconosciuta tale nel 2003,attende di essere ultimata.

E così il cittadino-votante Musti, titolare della azienda ARPEX, attende, tra una decina di ricorsi al Tribunale Amministrativo e innumerevoli istanze al Palazzo di Città, che venga riconosciuta la sua tesi che porta a trasparenza e legalità. La sua azienda produce manufatti dai mille colori che ben si attanagliano con quello che sta sopportando Aldo. Semplicemente Aldo, perchè a Barletta così lo riconoscono.

DSCN0913

Invitata ad assistere alla questione Via dei Muratori anche la stampa accorsa numerosa, quasi certa di trovare nell’incontro allargato fonti vicine alla definizione della querelle cittadino-Amministrazione. Presenti tutti i componenti della Commisssione: Gennaro Calabrese, Antonio Damato, Ruggiero Dicorato, Alessandro Scelzi. Inoltre L’assessore al Lavori Pubblici Archiotetto Pelle, il Presidente del Consiglio Comunale Carmela Peschechera. Il funzionario ai lavori Pubblici Longano che su richiesta del Consigliere Damato di dare alla vicenda la puntuale cronistoria, si è detto fuori dal recente passato di dirigente, riconoscendo solo quello attuale di funzionario ai lavori pubblici

Sarà la volta Buona?” si chiedeva ieri Aldo Musti confidando, ancora ingenuamente, in questo incontro plenario e alla luce del sole. Ha risposto il Sindaco Cascella, con una lettera giunta dal primo piano, con la quale ribadisce la massima trasparenza dell’intera vicenda anche con prossimi incontri severi alla Regione Puglia. L’Assessore Pelle ha inoltre confermato procedure immediate. Ma servono due milioni e centomila euro e nuovi passaggi dal Consiglio Comunale. Ci ha provato il Consigliere Damato a incalzare con domande imperiose i responsabili del Comune, ma c’e stata sempre una risposta che assomiglia a quelle già ascoltate in questi anni in cui abbiamo seguito Aldo.

 

Invalid Displayed Gallery

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here