V Congresso Regionale Discepoli della Divina Misericordia

Si è svolto domenica 8 giugno, solennità di Pentecoste, presso il palazzetto dello sport di Andria, il V Congresso Regionale Discepoli della Divina Misericordia.

Tanti gli artisti e i consacrati che hanno dato la loro testimonianza, di conversione, di legama con Medjigorje, terra in cui ad alcuni veggenti appare la Madonna lasciando dei messaggi, verso cui la Chiesa è in una posizione di indagine.

Forte ed incisivo è stato un passaggio della testimonianza di Roberto Bignoli che mentre ha presentato le sue canzoni ha detto : “ noi abituati a guardare il “ Grane Fratello della televisione, ci dimentichiamo di quel fratello che è accanto nella sofferenza.”

Altro momento atteso dai presenti è stata la testimonianza di Paolo Brosio: “ rinnoviamo le nostre parrocchie con lo stesso amore di Medjugorje. […]La conversione dei cuori deve entrare nei settori sociali, perché se uno si converte, questa conversione deve viverla in famiglia. Se siete testimoni di buone notizie, condividetele, pubblicatele.”

A questo proposito, in qualità di autore di questo articolo, dico grazie alla redazione di Barletta News per questi spazi che sta offrendo ai lettori.

Grande attesa anche per la testimonianza di Gloria Polo che ha raccontato la sua storia, di essere stata colpita da un fulmine e ricorda di aver visto tutto, l’umanità, ha detto , “ emanava odore di putrefazione e ciò era orribile.” Ricorda di aver visto l’inferno, di continuare questa salita, di vedere una forte luce, di capire che era la luce dell’Ostia, del Cuore di Gesù aperto. Di aver visto un giardino di vita, di fiori belli e un lago di acqua zampillante.

Io volevo entrare, ma sentii di non meritarlo.” Il demonio mi aveva convinta che l’inferno non esistesse.

La giornata è proseguita con la Santa Messa celebrata da Mons. Giovanni D’Ercole, vescovo de L’Aquila e si è conclusa in tarda serata con l’adorazione Eucaristica di guarigione.

a cura di Emanuele Mascolo

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here