Tutto sulle ZFU in una tavola rotonda con i rappresentanti della Pubblica Amministrazione

Incontro tra amministratori e cittadinanza sugli importanti contributi alle imprese locali

Tra gli argomenti che sicuramente hanno attirato maggiormente l’attenzione dell’opinione pubblica degli ultimi giorni rientra il progetto riguardante le agevolazioni fiscali previste dal bando varato dal governo sulle Zone Franche Urbane. La grande importanza di questa iniziativa, partita direttamente dal Ministero dello Sviluppo Economico e le cui origini risalgono all’ormai lontano 2001, ha portato l’amministrazione comunale, di concerto con quella provinciale, ad organizzare una tavola rotonda sull’argomento, tenutasi ieri alle 17,30 presso la Sala Rossa del Castello.

All’incontro, a cui sono stati invitati numerosi imprenditori locali e appartenenti agli ordini professionali, hanno partecipato, e introdotti dal dirigente comunale Santa Scommegna, il sindaco Pasquale Cascella, l’assessore Antonio Divincenzo, il presidente della commissione consigliare per le Attività Produttive Pietro Sciusco e l’assessore regionale allo Sviluppo Economico, Loredana Capone.

L’obiettivo dell’incontro è stato quello di dare nella maniera più chiara possibile tutte le indicazioni necessarie circa l’entità delle agevolazioni e la procedura necessaria per poter usufruire dei fondi stanziati, che ammontano complessivamente per le ZFU della città di Barletta a circa 7.425.000 di euro, da dividere tra tutte le imprese che possiedono i requisiti necessari attraverso esenzioni o sgravi fiscali e contributi pluriennali fino a un massimo di 200.000 euro.

Ogni giorno diventa sempre più pressante la richiesta di occupazione e soprattutto di una vera riconsiderazione economica e prospettica di una città che deve diventare moderna, europea. – ha affermato l’assessore Divincenzo in apertura dei lavori – Penso che le Zone Franche Urbane  siano un’occasione che la città tutta deve cogliere ma penso sia soprattutto un grande momento di riflessione per le migliori forze delle imprese e delle associazioni professionali qui presenti

L’assessore ha poi ricordato quanto queste defiscalizzazioni siano un importante primo passo nell’ambito di tutta una serie di interventi coordinati atti ad arginare le criticità originatesi a seguito della crisi economica, concetto poi ripreso dal consigliere Sciusco: “Se consideriamo questi 7 milioni e mezzo divisi in una platea di soggetti che potenzialmente possono usufruire del finanziamento, considerato anche il lungo periodo in cui il finanziamento può essere utilizzato che è di 14 anni, ci rendiamo conto che oggi stiamo parlando di un intervento abbastanza esiguo”; il presidente della commissione consigliare, ribadendo l’effettiva esiguità di questo intervento, ha sottolineato l’importanza che lo stesso rientri  in una strategia a più ampio spettro affinché questo primo contributo economico non vada sprecato.

In seguito, nel corso dell’incontro sono stati illustrati dal dott. Domenico Corrieri, referente dello Sportello Impresa della Provincia, i requisiti necessari per poter richiedere le agevolazioni previste dall’iniziativa e, in conclusione, l’assessore regionale Capone ha avuto modo di rispondere ad alcune domande poste dagli imprenditori presenti in sala, chiarendo alcuni punti ancora oscuri o ambigui.

Ricordiamo ancora a chiunque fosse interessato, che L’Amministrazione comunale ha già organizzato un punto di assistenza, attraverso l’Ufficio Marketing territoriale ubicato in Corso Garibaldi, 208 (per informazioni è possibile chiamare ai numeri 0883303234 – 0883 337374 o inviare una mail a marketingterritoriale@comune.barletta.bt.it), mentre sul sito istituzionale del Comune è attiva un’apposita sezione dedicata alle Zone Franche Urbane per favorire il dialogo con le strutture della pubblica Amministrazione che gestiranno direttamente le domande di accesso alle agevolazioni che dovranno essere presentate entro il 12 giugno 2014, esclusivamente tramite procedura telematica (con autenticazione di Posta elettronica certificata) sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico.

Invalid Displayed Gallery

 

Commenta questo articolo

CONDIVIDI
Articolo precedenteAncora quasi tutta ” culturale ” la seduta di Giunta comunale
Articolo successivoAlunni del “Cassandro” a Copenaghen, capitale Verde
Vittorio
Vittorio Grimaldi è nato il 17 agosto 1991. Diplomato presso il Liceo Classico "A. Casardi" di Barletta, attualmente studia Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Bari "Aldo Moro". Appassionato ed esperto di folklore e mitologia, gestisce dal 2013 il canale youtube a tale materia dedicato "Mitologicamente". Giornalista iscritto all'albo dei pubblicisti dell'Ordine dei Giornalisti della Puglia, dal 2014 è stato cronista politico della testata online Barletta News fino a dicembre 2017.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here