Riportiamo di seguito la dichiarazione inviata in redazione dall’Avv. Michele Cianci, presidente OAP – Operazione Aria Pulita.

<<Egregio Direttore,
stamane recandomi in Tribunale ho incrociato casualmente i rappresentanti sindacali dei lavoratori TIMAC AGRO ITALIA recarsi in Procura ed ho notato palesemente la seria preoccupazione sui loro volti, circostanza che mi ha amareggiato tantissimo.
E’ davvero sconcertante il comportamento dei vertici della TIMAC AGRO ITALIA nei confronti dei dipendenti che sono stati sempre fedeli e anche oltre, ai dettati dell’azienda.
Azienda che, ricordiamo, in circa tre anni, non ha adempiuto alle prescrizioni sia delle istituzioni sia dei Giudici del Tribunale di Trani, facendo credere a tutti diversamente.Noi del Comitato Operazione Aria Pulita siamo vicini ai dipendenti ed alle loro famiglie e siamo disponibili a sostenerli di concerto in qualunque iniziativa, utile alla tutela dei propri diritti. 
Le nostre battaglie sono state sempre indirizzate contro i comportamenti arroganti nei confronti dei più deboli.E’ assolutamente possibile unire la tutela della salute e dell’ambiente a quella del lavoro, pertanto, auspichiamo che venga trovato immediatamente un punto di incontro tra istituzioni, lavoratori e azienda, affinché si possano risanare tutte le situazioni incresciose in atto.

Avv. Michele CIANCI
Comitato Operazione Aria Pulita

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here