Svolti a Barletta i campionati regionali Fight1. Sport, divertimento e amicizia.

IMG-20141203-WA0000In nome dell’amicizia e della sportività, lo scorso  30 novembre si sono svolti i campionati regionali Fight1, presso il Paladisfida di Barletta. Campionati organizzati egregiamente dalla ASD Pro Kombat di Barletta del Maestro Francesco Curci, coadiuvato e supportato nella sua attività organizzativa dai responsabili regionali Andrea Presicce e Alessandro Centonze, con la supervisione del maestro Fabio Siciliani.

La giornata di gara, in un palazzetto costellato da pubblico appassionato e caloroso, ha visto sfidarsi numerosi atleti nelle discipline di Fight Code Rules e Muay Thai, sia a contatto pieno che a contatto leggero.
Più di 100 atleti, provenienti da tutta la Puglia, si sono sfidati “senza risparmiarsi” in una successione di match molto combattuti e avvincenti. I match si sono susseguiti con ottima fluidità grazie alla presenza di un ring, all’interno del quale hanno avuto luogo gli incontri per il contatto pieno e, di un tatami, che ha ospitato gli incontri di tecnica. La fluidità e regolarità degli incontri è stata, inoltre, favorita dalla esperta presenza di arbitri e giudici provenienti da tutta la Puglia, gestiti e coordinati sapientemente dal responsabile regionale arbitri Daniele Di Bari. Il tutto ha contribuito a creare un ottimo spettacolo per il numeroso pubblico presente.

Queste le parole del Maestro Curci: “Fight1 Puglia è un gruppo eccezionale, dove si lavora sodo e i risultati si vedono; infatti, con l’amicizia e il rispetto reciproco, siamo riusciti ad organizzare e a svolgere una bellissima manifestazione. Volevo ringraziare tutta la segreteria regionale, Fabio Siciliani Nak Muay, Andrea Presicce e Alessandro Centonze per avermi dato la possibilità e l’onore di organizzare questi campionati. Mi sono impegnato a dare lustro e immagine alla nostra organizzazione.”  

Possiamo dire che l’obiettivo è stato raggiunto a pieno. A questo campionato regionale si sono affacciate nuove ASD, tutte favorevolmente colpite dall’elevata competenza organizzativa e dall’affiatamento con cui ha operato tutto lo staff Fight 1.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here