Svolta nella realizzazione delle opere di urbanizzazione primaria nella nuova 167

Convocata dalla  IV Commissione “Lavori Pubblici”  una seduta ad hoc

 La corsa ad ostacoli verso la realizzazione delle opere di urbanizzazione primaria nella nuova 167, starebbe per concludersi con una vittoria da sempre auspicata ma sino ad ora dal traguardo rivelatosi irraggiungibile.

Finalmente i residenti della nuova 167 possono tirare un sospiro di sollievo. Le famose opere di urbanizzazione primaria, saranno compiute. Lo stato dell’arte delle succitate urbanizzazioni è stato oggetto di una seduta ad hoc convocata, in data 17 novembre, dalla IV Commissione Consiliare Permanente “ Lavori Pubblici”, presieduta dal consigliere comunale Flavio Basile. Presenti al tavolo, oltre ai componenti della stessa, l’Ing. Sebastiano Longano, funzionario “Settore Lavori Pubblici” unitamente all’Assessore alle “Politiche per il Territorio”, Arch. Azzurra Pelle.

Parte del farraginoso iter che ha consentito di dare alla luce il progetto definitivo relativo alla realizzazione delle opere di urbanizzazione primaria di cui trattasi, può agevolmente evincersi dalla determina n. 1591 del 06/11/2014.

E’ bene ricordare, per dovere di cronaca, che l’ elaborazione dello stesso ha già scontato “tempi biblici” prima che si giungesse alla fase attuale di aggiudicazione provvisoria dell’appalto riguardante, lo ribadiamo, il progetto definitivo, relativo ai lavori di “urbanizzazione primaria nel piano di zona della 167, 2° e 3° triennio” nell’abitato di Barletta. Aggiudicazione avvenuta in favore del consorzio stabile Research s.c.a.r.l. , ditta risultata prima classificata.

La gara d’appalto, difatti, per le opere di urbanizzazione primaria nella nuova 167, fu bandita, con grave ritardo e colpa dall’amministrazione Maffei, nell’ ottobre del 2011. Siamo giunti, ahinoi, nel 2014!  Ben tre anni sono trascorsi senza che sia stata fornita risposta alcuna ai residenti della zona in questione, provati, quotidianamente da gravi e non più tollerabili disagi. Vessati, al pari degli altri cittadini, dai tributi locali, i residenti della nuova 167, non hanno ancora fruito di adeguati servizi commisurati alla tassazione subita.

Un progetto, dunque, quello che consentirà finalmente di dotare la nuova di servizi primari, quali: opere stradali, parcheggi e marciapiedi, impianti di pubblica illuminazione, reti dei servizi, eccetera.

Con un certo cauto ottimismo interviene l’ing. Longano, invitato dal Presidente Flavio Basile a relazionare nel merito dell’odg calendarizzato in commissione . “L’appalto delle urbanizzazioni della 167 è stato oggetto di pubblica gara esperita il 17 aprile 2014. L’aggiudicazione provvisoria dell’appalto riguardante il progetto definitivo, relativo ai lavori di “urbanizzazione primaria nel piano di zona della 167, 2° e 3° triennio” nell’abitato di Barletta, è avvenuta in favore del consorzio stabile Research s.c.a.r.l.”

“L’importo complessivo per la realizzazione del progetto ammonta a 10. 254, 634 più Iva, somma ripartita nel modo che segue: 1) lavori; 2)  progettazione; 3) oneri di sicurezza; 4) costo del personale; 5) costo del personale per servizi. Sono stati acquisiti – spiega l’ing. Longano – tutti i pareri, i nulla osta e le autorizzazioni necessarie per poter procedere alla aggiudicazione definitiva. Tutti i pareri sono pervenuti, – prosegue Longano – in alcuni casi con prescrizione, così come risulta dagli atti,  o per espresso pronunciamento o per silenzio assenso, così come prevede la normativa vigente in materia di conferenza dei servizi”.

“Seguirà – prosegue Longano – una verifica del progetto definitivo, presentato dal consorzio stabile Research s.c.a.r.l. e rimodulato sulla base dell’acquisizione dei pareri. Verifica che sarà effettuata da parte di un nucleo tecnico, costituito all’interno del settore lavori pubblici, che procederà alla valutazione del progetto. Se valutato positivamente, quest’ultimo tornerà nella commissione di aggiudicazione per la definitiva assegnazione dell’appalto al consorzio. Ne conseguirà la stipula del contratto. Nei trenta giorni successivi – spiega Longano – dovrà essere presentato il progetto esecutivo e si procederà alla cantierizzazione. Attenzione, però –sottolinea Longano- (accogliendo un suggerimento dell’Assessore Pelle a fornire una doverosa precisazione). Per cantierizzazione non si intende dare avvio agli scavi, bensì  predisporre il cantiere, delimitando e mettendo in sicurezza le zone interessate dai lavori”.

“In definitiva – afferma Longano – siamo giunti allo stadio conclusivo del complesso iter burocratico necessario a supportare la fase attuativa del progetto. Fatti salvi eventuali ricorsi che potrebbero pervenire da parte della seconda piuttosto che della terza ditta non aggiudicatarie del progetto, i tempi approssimativi che si prevede siano necessari per il completamento dello stesso -conclude Longano- possono computarsi in giorni 700 , a decorrere dalla conclusione della procedura di cantierizzazione.  Procedura che, a sua volta, implica l’aver portato a definizione correttamente, l’iter burocratico precedentemente illustrato.

“Imprevisti, quali eventuali ricorsi a cui abbiamo fatto riferimento, non possono escludersi poiché da ritenersi fisiologici nonché previsti dalla legge, quando si opera in siffatti settori. E’ bene – ci tiene a specificare Longano- che i cittadini ne siano preventivamente informati”.

La seduta è terminata con l’impegno assunto dall’Assessore Pelle, presente alla seduta, nel monitorare costantemente l’evolversi della situazione sino alla sua definizione nonché nel fungere da sprone per gli uffici con lo stesso impulso propositivo che ha caratterizzato il suo mandato, sin dal suo insediamento.

Al doveroso impegno assunto dall’Assessore Azzurra Pelle, si aggiunge quello del Presidente della IV Commissione consiliare, Flavio Basile, espresso attraverso l’intenzione, accolta all’unanimità dai componenti della stessa intervenuti, di riconvocare un’altra seduta, presso gli uffici dell’assessorato ai “Lavori Pubblici”, per poter fornire, in tempo reale, ogni utile aggiornamento alla cittadinanza.

Determina n. 1591 del 06/11/2014 Commissione Lavori Pubblici

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here