Barletta si prepara ad una nuova stagione teatrale e con un programma di grande qualità. Invito tutti i cittadini a partecipare a questa attività culturale che in altre località non esiste e che in molti ci invidiano”. Così si è espresso il sindaco Cosimo Cannito durante l’incontro indetto per fare il punto sulle novità della stagione teatrale del “G.Curci” di Barletta tenutosi questa mattina a Palazzo di Città alla presenza dell’assessore alla Cultura Michele Ciniero, del dirigente del settore Santa Scommegna e di Giulia Delli Santi, dirigente del Teatro pubblico Pugliese.

“Si tratta di una stagione di ottimo livello – ha continuato il primo cittadino – nata nel solco dell’indirizzo indicato dalla vecchia amministrazione e parzialmente riveduta insieme alla preziosa attività del Teatro Pubblico Pugliese e delle associazioni coinvolte. La partecipazione popolare a ogni forma culturale permette la crescita di una intera comunità e proprio per operare in tal senso già da gennaio inizieremo ad organizzare un programma delle iniziative estive che investa tutti i quartieri e tutti gli interessi culturali.”

L’assessore Michele Ciniero ha ribadito l’importanza della collaborazione del TPP a cui ha chiesto una particolare attenzione finalizzata a rendere il Curci sempre più polo culturale attrattivo verso le comunità limitrofe.

Giulia Delli Santi, dirigente del Teatro pubblico Pugliese, ha espresso parole di plauso alla stagione di “uno dei teatri più importanti della regione che ha caratteristiche uniche come la prosa per tre giorni (a Bari questo non succede più) ed esclusive regionali come lo spettacolo di Alessandro Bergonzoni”. Tra i punti qualificanti del programma anche la rappresentazione di produzioni pugliesi che ormai girano per tutta l’Europa.

“Si tratta di una stagione di transizione – ha affermato Santa Scommegna – con elementi nati dalla visione culturale delle precedenti amministrazioni mescolati a quelli pensati dalla nuova. Il TPP ci ha portato il meglio della produzione teatrale del nostro paese, iniziando con “La Parola canta” dei Servillo, con novità importanti, solo per citarne due la Medea per strada  di Elena Cotugno e lo Studio di Eracle con Fabio Troiano.  La prelazione dei vecchi abbonamenti è andata molto bene e già registriamo una importante richiesta per i nuovi che saranno disponibili fino al 28 ottobre.“

Il responsabile della Associazione cultura e musica “G.Curci”, Francesco Monopoli, ha confermato la piena sinergia con le strutture comunali per la riuscita della innovativa e qualificata stagione concertistica ribadendo l’importanza di rendere il teatro appetibile alle giovani generazioni. A tal proposito è previsto un abbonamento ridotto per tutti gli studenti.

Per ogni informazione: Ufficio Teatro, Corso Vittorio Emanuele, 94 – tel. 0883.578431 – 0883.578403, fax 0883.578519. 

www.teatrocurci.itwww.teatropubblicopugliese.it

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here