Stadio comunale, presentato il progetto di ripristino della pista di atletica leggera

Si è tenuto ieri mattina, presso il Palazzo di Città, un incontro sugli interventi previsti dal CONI per il ripristino della pista di atletica presente nello stadio comunale di Barletta.

La riunione si è tenuta tra i tecnici CONI Luigi Ludovici (CONI Servizi) e Giovanni Canepa (CONI Sport), il Presidente del comitato regionale pugliese Elio Sannicandro, il  rappresentante provinciale Isidoro Alvisi, il sindaco Pasquale Cascella, l’assessore Antonio Divincenzo, i tecnici del Comune  e il consigliere regionale Ruggiero Mennea.

Dopo l’incontro, si è ritenuto necessario un sopralluogo all’impianto sportivo,  realizzato negli anni ’70, luogo in cui Pietro Mennea si allenava e gareggiava, prima di  registrare il record del mondo a livello del mare nei 200 metri piani.

I rappresentanti del CONI hanno presentato il progetto di ripristino della pista di atletica leggera nell’ambito dell’intervento straordinario su sette strutture sportive di grandi città italiane recentemente annunciato dal Presidente del CONI Giovanni Malagò e dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi. Il progetto, che per Barletta prevede un investimento di 1 milione e 300mila euro, sarà gestito direttamente dal CONI e andrà a integrarsi con gli interventi già in atto e con gli altri programmati dal Comune per restituire alla città un impianto sportivo multifunzionale.

L’integrazione delle due progettualità è stato più che naturale: ci sarà un coordinamento dei lavori per lo stadio da una parte e i lavori per il ripristino della pista di atletica dall’altra.  Il sindaco Cascella ha colto l’occasione per riproporre all’attenzione dei rappresentanti del CONI l’esigenza di puntare a una vera e propria “cittadella dello sport” nell’area per diffondere tra le nuove generazioni la memoria della straordinaria impresa di Pietro Mennea e i valori sportivi e di socialità testimoniati dalla “Freccia del Sud”, orgoglio barlettano.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here