Salinis-Cristian Barletta, il derby al “PalaDisfida” finisce in parità

Capitan Capacchione all’ultimo respiro ed il derby finisce 2-2. Due doppiette, quella del capitano biancorosso e quella di Marcelinho e la sfida del “PalaDisfida” tra Salinis e Cristian Barletta consegna un punto ad entrambe le compagini capaci di dar vita ad una sfida seppur agonisticamente valida molto corretta e divertente.

La gara

L’inizio di gara è giocato dalle due squadre a buoni ritmi. I primi a rendersi pericolosi sono gli uomini di Ferrazzano che al 4′ impegnano per ben due volte Di Ciaula bravo a respingere su Otero e Garcia. Il Cristian reagisce dopo pochi minuti e all’8′ passa in vantaggio: spunto di Gabriel Focosi sulla sinistra palla per Capacchione che non pu sbagliare il tap-in per lo 0-1. Trovato il vantaggio i biancorossi arretrano il baricentro, la Salinis prova a rispondere a metà tempo con Mateus e Marcelinho: Di Ciaula è attento. Punizione di Zala all’11’: palla sulla barriera. Nel finale di frazione cresce la pressione della squadra di casa che dapprima sfiora il pari con Mateus (17′) poi lo trova un minuto dopo con Marcelinho servito da Mateus abile a rubar palla a Gabriel Focosi. Si va a riposo sull’1-1.

Avvio di ripresa con un occasione per parte. A battere il primo colpo è il Cristian con Gabriel Focosi, la sua conclusione viene in qualche modo respinta da Grogoglione. La risposta dell Salinis porta la firma di Garcia, il diagonale del n. 11 termina sul fondo. A metà frazione la gara si accende: al 10′ Zala difende palla e si gira, l’estremo di casa respinge. Un minuto più tardi capitan Capacchione calcia da fuori, il palo gli dice no. Nel momento migliore dei biancorossi arriva il vantaggio Salinis: palla vagante a metà campo, un rimbalzo favorisce Marcelinho che da due passi non sbaglia, è 2-1 per la squadra di Margherita di Savoia. Subito lo svantaggio i biancorossi si protendono in avanti esponendosi però alle ripartenze Salinis che non risultano letali solo per la bravura di Di Ciaula su Riondino e per l’imprecisione di Marcelinho. Nel finale mister Dazzaro prova la carta Bueno da portiere di movimento ed è proprio dalla testa del n. 14 argentino che parte lo spiovente che capitan Capacchione a 29′ secondi dal termine è abile a ribadire in rete per il 2-2 finale.

SALINIS-BARLETTA 2-2 (1-1 p.t.)

SALINIS: Gorgoglione, Leo Senna, Marcelinho, R.Riondino, Garcia Rubio, Leone, Termine, Lopez Escobar, Otero, Amato, Schiavone, Damato. All. Ferrazzano

 

BARLETTA: Di Ciaula, Capacchione, Gabriel, Bueno, Zala, Lamacchia, Filannino, Dazzaro, Daloisio, C.Riondino, Dibenedetto, Capuano. All. Dazzaro

 

MARCATORI: 6’22” p.t. Capacchione (B), 17’24” Marcelinho (S), 11’12” s.t. Marcelinho (S), 19’31” Capacchione (B)

 

AMMONITI: Leo Senna (S), Otero (S), Di Ciaula (B), Zala (B), Marcelinho (S)

 

ARBITRI: Paolo Lapenta (Moliterno), Arrigo D’Alessandro (Bernalda) CRONO: Nicola Acquafredda (Molfetta)

 

IL COMMENTO DI MISTER DAZZARO

Una squadra dal grande carattere capace di rimettere in piedi una partita che sembrava persa. Come a Bisceglie anche contro la Salinis il Cristian è riuscito a riacciuffare il risultato nel finale e mister Dazzaro al netto anche delle assenze che hanno caratterizzato questa partita non può che essere soddisfatto: “Devo innanzitutto fare i complimenti ai ragazzi, anche oggi hanno avuto la forza di raddrizzare una gara che sembrava persa. La prestazione offerta è stata senza dubbio positiva, abbiamo dovuto far fronte ad assenze pesanti come quella di Carlos Anòs squalificato ed a quelle di Paganini e Sergio non ancora tesserabili per problemi burocratici ma abbiamo affrontato il derby a testa altissima con spirito di sacrificio riuscendo a regalare ai nostri tifosi, che ringrazio, un risultato positivo. Nella prossima gara con il Lido Ostia avrò a disposizione tutti gli effettivi ed allora vedremo il vero Cristian.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here