Proseguono le attività di spazzamento meccanizzato per il mese di aprile, avviate lunedì scorso, primo giorno del mese, e che si concluderanno martedì prossimo, 9 aprile. Domani mattina, con l’intervento sul lato dei civici pari di via Milazzo, via San Francesco D’Assisi, via Palestro, via Venezia, via Regina Margherita, corso Vittorio Emanuele, via Nanula e via Roma, si concluderà la seconda zona.

Venerdì 5 e sabato 6 aprile sarà la volta della Zona 3 (via San Samuele; via Solferino; via Del Gelso; via Ofanto; via Prascina; via Monsignor Dimiccoli; via Magenta), il venerdì per il lato dei civici dispari e sabato per il lato dei civici pari, per finire con l’ultima Zona, la 4 (via Canosa; via Madonna della Croce, via Barberini), lunedì 8 sul lato dei civici dispari e martedì 9 sul lato dei civici pari.

Tale attività, come indicato da apposita segnaletica, si svolge dalle 5 alle 9 del mattino e fa riferimento a un’ordinanza emanata dall’Ufficio Traffico che impone il divieto di sosta con rimozione, nelle zone interessate. Le auto lasciate in divieto di sosta vengono fatte rimuovere e i proprietari sanzionati. Si rinnova, pertanto, l’invito alla cittadinanza a collaborare per una migliore qualità del servizio, ringraziando sin da ora per il contributo a rendere la città più pulita.

“Interesse dell’Amministrazione comunale – ha detto il sindaco Cosimo Cannito – non è né punire né multare i cittadini, fra l’altro adeguatamente informati sull’attività che viene svolta da mesi per rendere la città più pulita”. “Nei prossimi mesi, anzi, è intenzione dell’Amministrazione comunale, insieme a Bar.s.a. e d’intesa con l’assessorato all’Ambiente, portare tale servizio in altre zone della città – ha aggiunto il primo cittadino – con l’auspicio di offrire un buon servizio che i barlettani per primi dovrebbero apprezzare”. 

 Per ridurre ulteriormente il rischio di spiacevoli e onerose dimenticanze, si ricorda che sulla homepage del portale istituzionale del Comune di Barletta, www.comune.barletta.bt.it, è possibile  scaricare gli avvisi predisposti dall’Ente che gli amministratori condominiali o i residenti potranno affiggere negli androni, nelle aree di transito comuni del proprio edificio, in portineria, nelle bacheche, quali utili promemoria.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here