Spaccio di hashish e cocaina – Arrestati due barlettani

Si comunica che il personale del commissariato di Barletta, con l’ausilio di personale del reparto prevenzione crimine di Bari e di unità cinofile sempre del capoluogo, nel corso di due operazioni di polizia giudiziaria, finalizzate al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, in modo particolare con l’approssimarsi del fine settimana, hanno tratto in arresto Francavilla Francesco, 31enne barlettano, con a carico segnalazioni per l’uso personale di droga e Matera Gelardo, 40enne pregiudicato barlettano.

Nel primo caso la perquisizione posta in essere, effettuata con l’ausilio delle unità cinofile, all’interno di alcune suppellettili situate all’interno del box auto, permetteva di rinvenire gr. 6 di cocaina, nonchè di rinvenire un bilancino di precisione per il peso dello stupefacente e materiale per il confezionamento.

Dopo le formalità di rito, su disposizione del sost. Proc. della repubblica di Trani, D.ssa Mirella Conticelli, Francavilla Francesco è stato condotto presso la casa circonadariale di Trani.

Nel secondo caso, la perquisizione posta in essere presso l’abitazione di Matera Gelardo, all’interno di un box-garage ha permesso di rinvenire, occultati all’interno dell’intercapedine di un tapie-roulant, gr. 10 di hashish, diviso in cinque piccole stecche da gr. 2 cadauna, avvolte in carta stagnola. Durante le fasi di detta operazione di p.g. Il fiuto delle unità cinofile, ha permesso di individuare una cantinola situata a qualche metro dal primo locale, sempre di proprietà del Matera, all’interno del quale venivano rinvenuti gr. 26 di sostanza stupefacente del tipo hashish, avvolti in pellicola trasparente, oltre ad un bilancino di precisione e diverso materiale idoneo al confezionamento delle dosi.

Stante le fonti di prova raccolte il Matera è stato tratto in arresto e sempre su disposizione del sost. Proc. Di Trani ammesso al beneficio degli arresti domiciliari.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here