Sottopasso di via Callano: il Comune è già attivo

Dopo il comunicato stampa delle forze politiche di centro-destra sullo stato disastroso del manto stradale, riportiamo di seguito  la  secca risposta dell’Amministrazione comunale.

In relazione ad alcune notizie di stampa sullo stato del manto stradale del sottopasso ferroviario di via Callano, si rileva che già lo scorso 16 gennaio il Comune di Barletta aveva contestato alle Ferrovie dello Stato, responsabile del Programma di soppressione dei Passaggi a livello, che diverse aree del manto stradale dell’opera eseguita sotto la specifica direzione dei lavori di Refe Ferroviaria Italiana, consegnata al Comune di Barletta soltanto un mese prima, risultavano “già compromesse, con la presenza di buche e fessurazioni nella pavimentazione bituminosa”, e che si riscontravano, inoltre, “cedimenti differenziati e saldature saltate” in prossimità dei pozzetti. Di qui la richiesta di “intervenire immediatamente al fine di scongiurare possibili danni alla pubblica e privata incolumità”. Da parte sua, comunque, il Comune si faceva carico di predisporre apposite segnalazioni e sbarramenti.
Dopo la richiesta, ribadita dal Comune, di un “intervento di estrema urgenza”, è intervenuta nella giornata odierna la richiesta, da parte dell’impresa appaltatrice, dell’autorizzazione all’esecuzione dei lavori di ripristino stradale. Per questi lavori il competente ufficio comunale ha prontamente predisposto la relativa ordinanza.

Invalid Displayed Gallery

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here