Sopralluogo del sindaco Cascella al sottovia Callano in vista dell’imminente riapertura

“Il sottopasso sarà restituito alla cittadinanza nel massimo della sicurezza e nel rispetto dei criteri di efficienza delle opere pubbliche affinché possa tornare a svolgere la sua funzione al servizio della rete viaria della città”. Così il sindaco Pasquale Cascella ha commentato il sopralluogo effettuato nel pomeriggio di ieri, insieme a una rappresentanza della Giunta, in vista della verifica tecnica per l’imminente riapertura del sottovia Callano.

Consegnato dalla Rete Ferroviaria Italiana al Comune di Barletta il 20 dicembre 2013, il sottopasso era stato chiuso il 6 marzo 2014, a seguito di allarmate segnalazioni degli operatori della zona prontamente raccolte dall’Amministrazione, con una ordinanza dirigenziale del settore comunale Lavori Pubblici, al fine di consentire i lavori di risistemazione del manto stradale che a così breve distanza dalla consegna dell’opera risultava compromessa dalla presenza in più parti di buche e fessurazioni.

L’Amministrazione comunale si è quindi adoperata nei confronti della Rete Ferroviaria Italiana per adeguati lavori di ripristino e di verifica dell’integrità del manto stradale. In particolare, lo scorso 11 aprile, dopo un sopralluogo tecnico con i responsabili di Rete Ferroviaria Italiana e i rappresentanti dell’impresa esecutrice dell’opera, era emersa l’esigenza di interventi più ampi, con il rifacimento di buona parte del manto stradale, anche per evitare ripercussioni sulla condotta di fognatura bianca.

“Abbiamo fatto valere l’interesse della città alla più rigorosa esecuzione dei lavori di ripristino senza che i costi dei nuovi interventi – ha affermato il sindaco –  gravassero sulla comunità. Ora l’auspicio è che a questo strategico collegamento per la viabilità cittadina si possa dare continuità con il compimento dell’intero progetto per il superamento dei passaggi a livello così da far avanzare concretamente la ricomposizione unitaria della città”.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here