Livio Minafra piano solo e loop station e Nicola Monopoli, regia del suono, in concerto a Barletta

Sole Luna

Quella di Minafra ė una musica di scambio e contaminazione, ricca di echi orientali, di contenuti minimalistici, dai rimandi etnici, definirla jazzistica può starci ma per certi versi è definizione limitativa. Certo ė che l’improvvisazione, l’istantaneità ne rimangono le travi portanti” scrive Amedeo Fufaro.

E il concerto , dal titolo Sole Luna, che attinge dal reperorio del suo CD “Sole –Luna”, sarà un vero e proprio spettacolo fatto di suggestioni e cammini sonori , quasi un viaggio tra la calda passione del Sole e l’intimità della Luna.

Appuntamento, quindi domenica 14 ottobre, con porta alle ore 18,00 e inizio alle ore 18,30, a Barletta, presso la Chiesa di Sant’Antonio, per assistere ad un concerto – evento , organizzato dalla Associazione Cultura e Musica “G. Curci”, nell’ambito della 34.ma Edizione dell’Autunno Musicale , con il sostegno del  Mibac,  il Comune di Barletta nell’ambito  della Rete RESONANCE – Avviso Triennale di Spettacolo dal Vivo della Regione Puglia, e in collaborazione con Mibac e SIAE, nell’ambito dell’iniziativa “Sillumina – Copia privata per i giovani,per la Cultura”.

Minafra, compositore e pianista vincitore del prestigioso premio Top Jazz nel 2005, 2008 e 2011, Livio Minafra suona soprattutto in piano solo ed ha al suo attivo numerose e importanti partecipazioni come pianista, compositore, arrangiatore e fisarmonicista con le sue 4 lauree: Pianoforte, Musica Jazz, Strumentazione per Banda. Ha scritto le musiche del film Ameluk di Mimmo Mancini e di Essere Gigione di Valerio Vestoso. Ha collaborato fra gli altri con Evan Parker, Flavio Boltro, Peppe Barra, Ernst Reijseger, Louis Moholo, Keith & Julie Tippetts, Marko Markovic, Paolo Fresu, Bobby McFerrin, Jerry Gonzalez, Frank London, Mario Schiano, Sergej Kuryokhin, Paul Rutherford, Lucilla Galeazzi, Michele Lomuto, Daniele Sepe, Gianluigi Trovesi, Fakhraddin Gafarov, Darko Rundek, Aldo Caputo, Michel Godard, Roland Neffe, Fry Moneti, Kocani Orkestar, Municipale Balcanica, Roland Neffe, La Villa Barocca, Eugenia Cherkàzova, etc. Ha inciso per le italiane Raitrade, Ed. Il Manifesto, Stradivarius, Cni, Incipit, Sud Music oltre che per la Enja (Germania), Leo Records (Uk), Ogun (Uk). A 35 anni ha già suonato in tutti i continenti ed è docente di Pianoforte Jazz al Conservatorio Piccinni di Bari, nei suoi concerti è abituato a giocare con la voce, con strumenti classici e inconsueti e la loop machine , appendice fisica della sua mente e, attraverso tradizione e innovazione e effetti speciali improvvisati, dialoga con il suo pubblico, grazie alla sua innata capacità di rendere le musiche fruibili anche ad ascoltatori poco avvezzi alla espressione jazzistica.

“Sole luna come vita e morte, uomo donna, notte e giorno, freddo e caldo, disperazione e speranza, lamento o azione: realtà assolutamente distinte ma assolutamente complementari. Ed è per questo che i cd sono due. Luna interiore e mezzopiano, Sole vivace ed estroverso. Luna onirica e drammatica, Sole irrequieto ma festoso. Luna la poesia, Sole il gioco. Luna una voce alla volta, Sole con la loop station. Un lavoro motivato dalla necessità di mettere in un cd un solo colore, adatto ad uno stato d’animo, senza dover saltare tracce perché quel brano è troppo lento o troppo rock… Come quando si comprano i biscotti. O al cioccolato o senza. Per il resto, dipende dai momenti…” Livio Minafra

Compagno di viaggio in questo concerto spettacolo, sarà Nicola Monopoli, al quale è affidata la Regia del Suono.

Nicola Monopoli, giovanissimo compositore, nato nel 1991 a Barletta. Ha conseguito il Diploma Accademico di I livello in Musica e Nuove Tecnologie col massimo dei voti, lode e menzione speciale, il Diploma Accademico di II livello in Musica Elettronica con il massimo dei voti e lode e il Diploma Ordinamentale di Composizione col massimo dei voti presso il Conservatorio “N. Piccinni” di Bari. Ha studiato con importanti compositori come Jonathan Cole, Michael Oliva, Francesco Scagliola, Riccardo Santoboni, Matteo Franceschini, Massimo Carlentini, Francesco Maria Paradiso, Michele Maiellari e Gilbert Nouno. È stato il primo compositore in assoluto a conseguire l’Artist Diploma in Composition presso il Royal College of Music di Londra supportato dal Clifton Parker Award e da una borsa di studio dell’associazione Giovani Artisti Italiani, Progetto DE.MO/Movin’up (partner del MIBACT). La sua musica è eseguita in tutto il mondo in stagioni concertistiche e festivals di musica elettroacustica e contemporanea. Ha tenuto concerti in importanti sale da concerto. La sua musica è stata trasmessa da diverse radio tra cui CKCUFM, WOBC-FM, Radio Taukay, Radio Kinetics, Radio SBS, CJSR FM, Radio UNDÆ e Radio Cemat. Suoi articoli riguardanti la composizione algoritmica strumentale, elettroacustica e multimediale sono stati presentati durante conferenze internazionali. Svolge attività di ingegnere del suono per le etichette RMN Music e Soundiff. Insegna presso il Conservatorio “U. Giordano” di Foggia.                                                                       

Info: Associazione Cultura e Musica “G. Curci” tel. 380 3454431, info@culturaemusica.it ; www.culturaemusica.it; www.facebook.com/asscurci; @asscurci

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here