Situazione traffico Barletta, Ceto (FI): “Trasporto pubblico realmente determinante per risolvere il problema”

Barletta sta letteralmente soffocando nel traffico. Infatti, alla già pessima viabilità si aggiungono le scelte alquanto discutibili dell’amministrazione comunale, che stanno ingolfando una città che con il caldo di questi giorni è andata in tilt.

In ogni zona della città trovare un parcheggio per l’auto è un serio problema. La litoranea di ponente è diventata ormai una vera macchina mangiasoldi per chi volesse semplicemente trascorrere qualche ora al mare o farsi una passeggiata serale e nei quartieri di nuova costruzione, come la zona 167, dove in teoria avremmo potuto finalmente godere di strade larghe, spaziose e ariose, paradossalmente invece, anche là trovare un parcheggio è un’impresa: infatti le strade e gli spazi riservati alla sosta delle auto sembrano progettate da un ingegnere dei giocattoli “costruzioni lego”. Le zone nevralgiche della città e gli svincoli principali, come quelli delle uscite della SS 16bis, di via Foggia e di via Andria (solo per citarne alcuni) sono quotidianamente intasati, in particolare nelle ore di punta, con notevole aumento dell’inquinamento.

Come se non bastasse, ad una situazione già di per sé disastrosa si aggiungono adesso le “brillanti” scelte di chi governa la città (mostrandosi incapace di pianificare uno sviluppo organico) con iniziative estemporanee che creano più disagi che benefici ai cittadini. Ne costituisce un lampante esempio l’ultima decisione di installare gli autovelox sulla litoranea di ponente, con il limite di velocità a 30 km orari e con divieto di sorpasso (sfido a fare sorpassi a 30 km orari!!), che hanno causato (come era scontato…) il dirottamento in massa del traffico su via Regina Margherita, creando ingorghi pazzeschi e presumibilmente l’aumento notevole dello smog nella zona. Ma il lato comico della questione è che il funzionamento di tali autovelox sia stato previsto ad orari prestabiliti.

E certamente non finisce qui perché con l’imminente chiusura del passaggio a livello di Via Andria la questione traffico si complicherà ulteriormente. Mi chiedo pertanto se l’istallazione degli autovelox possa davvero risolvere il problema della viabilità a Barletta.

Una recente iniziativa di Forza Italia Barletta, ancora in attesa di conoscere l’esito da parte del Sindaco, proponeva il potenziamento del trasporto pubblico locale, in particolare per i lavoratori delle zone industriali della città.

In questo particolare momento, infatti, riteniamo che proprio il trasporto pubblico possa essere realmente determinante per risolvere il problema del traffico in città, ma a quanto pare i nostri amministratori comunali preferiscono impiegare le risorse pubbliche in altri modi.

Giovanni Ceto 
Commissario Forza Italia Barletta

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here