Il sito archeologico di Canne della Battaglia aperto per le visite guidate dell’Archeoclub di Barletta

Domani pomeriggio il sito archeologico di Canne della Battaglia sarà aperto per una serie di visite guidate da parte dell’Archeoclub di Barletta. E’ il risultato conseguito “in via eccezionale” dall’Amministrazione comunale di Barletta che ha raccolto e sostenuto presso la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Barletta-Andria-Trani e Foggia e il Polo Museale della Puglia la proposta dell’Archeoclub di realizzare visite guidate nell’area archeologica dalle 16.00 alle 19.00 evitando così l’ennesima chiusura del sito in un periodo di particolare rilevanza turistica come quello di agosto.

Al sindaco Pasquale Cascella, che aveva assunto la disponibilità dell’Archeoclub alle visite guidate per “favorire la ricerca di interventi adeguati alle esigenze di valorizzazione di un così rilevante bene pubblico”, la Soprintendente Simonetta Bonomi ha risposto positivamente “nelle more della definitiva consegna al Polo Museale della Puglia del personale, dell’Antiquarium e dell’area archeologica di Canne della Battaglia”.

E’ un segnale in controtendenza rispetto alle clamorose chiusure del sito nei giorni festivi del mese di agosto che tiene conto del successo che sta riscuotendo la mostra “Annibale. Un Viaggio”, allestita nei sotterranei del Castello di Barletta, anche come strumento di promozione culturale dell’area archeologica ricadente nel territorio cittadino.

L’esposizione su Annibale è tra le strutture museali del Comune di Barletta che domenica saranno aperte ai cittadini e ai turisti che vorranno esprimere la propria solidarietà alle comunità del centro Italia che hanno visto i propri beni culturali distrutti o danneggiati dal sisma.

L’Amministrazione comunale ha, infatti, deciso di assumere per i musei comunali (dal Museo Civico del Castello alla Pinacoteca De Nittis a Palazzo della Marra) l’iniziativa annunciata dal Ministro ai Beni Culturali e Turismo Dario Franceschini di destinare al recupero del patrimonio culturale dei territori terremotati gli incassi delle visite ai musei statali di domenica.

Proprio nel Bookshop del Castello (tel.: 0883578621), oltre che presso l’Ufficio d’Informazione Accoglienza Turistica di c.so Garibaldi n. 204 (tel.: 0883331331) saranno raccolte le prenotazioni delle visite guidate a Canne previste per le ore 16.30 e le 17.30.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here