Sta girando per il web la foto di un bambino della Siria trasportato in una valigia mentre dorme, con la testa e un braccio fuori dalla valigia di cuoio. A trasportarlo è il padre, di cui si vede solo la mano, al fine di allontanare il suo bene più prezioso dai feroci combattimenti nella Ghuta orientale, in Siria. I due familiari fanno parte degli sfollati di Beit Sawa diretti a Hamourieh. 

L’ associazione Unicef assicura di essere presente per fornire assistenza di emergenza con cibo e beni di prima necessità a Douma, dove l’assedio prosegue.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here