Di seguito riportiamo il comunicato inviato in redazione dall’ ufficio stampa del neo sindaco il dott. Cosimo Cannito.

“Sono riconoscente, in nome e per conto della città, per il lavoro svolto in quest’ultimo mese e mezzo dal commissario prefettizio Gaetano Tufariello.

E’ stato lui a guidare il comune di Barletta dopo le dimissioni di Pasquale Cascella e lo ha fatto con impegno e dedizione, come un sindaco.

Voglio inoltre ringraziare il prefetto Maria Antonietta Cerniglia per il lavoro svolto dall’Ufficio elettorale e per l’impegno profuso a garanzia del corretto svolgimento delle consultazioni elettorali.

Sono particolarmente grato al vice prefetto Tufariello per la istituzione, il 29 maggio scorso, dello Sportello di prevenzione usura, estorsione e sovraindebitamento delle famiglie, presso gli uffici del Castello, inaugurato dal prefetto Domenico Cuttaia, commissario nazionale anti racket e usura.

Tale strumento, che coinvolge la prefettura, il comune e il Fai, la Federazione anti racket, sia nazionale sia locale, sarà prezioso nell’assistere e accompagnare le persone in difficoltà – piccoli imprenditori e commercianti sfiancati dalla crisi, privati cittadini finiti nelle mani sbagliate o caduti nella trappola del gioco d’azzardo o della ludopatia – a intraprendere il percorso giusto per scongiurare l’aggravarsi delle criticità economiche e per affrancarsi dai loro aguzzini.

Le vittime dell’usura e del racket delle estorsioni, infatti, vengono private e derubate di tutto, oltre ai loro beni e al denaro perdono anche la libertà e la serenità.

Avere istituito nella nostra città tale Sportello, un presidio di legalità e un argine ai fenomeni criminosi come l’usura e altre forme di illegalità economiche, è molto importante.

Ringrazio ancora il vice prefetto Gaetano Tufariello per il lavoro svolto per la nostra città, per il suo senso del dovere e delle istituzioni”.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here