Siglata la convenzione col Comune di Trani: il Centro per l’Impiego nel cuore della Città

La struttura del Centro per l’Impiego comunale di Trani verrà ufficialmente trasferita. La decisione è stata sottoscritta questa mattina dal Presidente facente funzioni della Provincia di Barletta – Andria – Trani, Giuseppe Corrado, e dal Sindaco di Trani Amedeo Bottaro.

La struttura è al momento ubicata in una posizione periferica, difficilmente servita dai mezzi pubblici. Questo non sarà più un problema: il futuro trasferimento sarà nel cuore della città, nella casa comunale e nella Biblioteca “Giovanni Bovio”. Il “trasloco” comporta un notevole di costi per le casse di Provincia e Comune e, di conseguenza, per i cittadini.

La sede del Centro per l’Impiego di Trani è composta da 13 operatori (4 dipendenti e 9 operatori della formazione professionale). L’attuale contatto di locazione della struttura ospitante l’attuale sede scadrà il prossimo 30 aprile e il Comune, essendoci i vincoli della  finanza pubblica, non potrà attivare nuovi contratti locatori e sostenere i relativi oneri. Il Comune di Trani ha proposto alla Provincia l’allocazione del Centro per l’Impiego in ambienti di proprietà dell’Ente e precisamente a Palazzo di Città (dove vi è la possibilità di ubicare 8 postazioni) e all’interno della biblioteca comunale (dove saranno allocate 5 postazioni per l’orientamento).

«La piena sintonia raggiunta con il Comune di Trani per l’accordo relativo allo spostamento del Centro per l’Impiego è solo l’inizio di un percorso comune che Provincia e Comune hanno intrapreso nell’esclusivo interesse della comunità – ha dichiarato il Presidente facente funzioni della Provincia di Barletta – Andria – Trani Giuseppe Corrado -. E’ doveroso che due istituzioni di prossimità dialoghino per rendere i servizi ai cittadini più efficienti ed efficaci, ottimizzando al contempo i costi. Il trasferimento del Centro per l’Impiego arrecherà un notevole risparmio sia per il Comune che per la Provincia ed al contempo potenzierà i servizi offerti agli utenti. Ringrazio i Dirigenti dei due enti, Alessandro Attolico e Caterina Navach, per l’encomiabile supporto profuso affinchè questa nostro progetto potesse concretizzarsi».

«Con la stipula della convenzione cancelliamo dal bilancio comunale un altro fitto passivo importante candidandoci, nel contempo, ad accogliere nelle nostre sedi un servizio fondamentale, attese le difficoltà  dei cittadini nel ricercare occupazione, aspetto drammatico che quotidianamente riscontriamo – ha invece affermato il Sindaco di Trani Amedeo Bottaro -. Nel palazzo comunale oltre che in biblioteca rafforziamo questo presidio con l’obiettivo di fornire un riferimento ancora più puntuale alla comunità. Con la Provincia c’è stata massima sintonia nel condividere un percorso di buona e virtuosa politica che accorcia le distanze tra i cittadini e le strutture pubbliche».

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here