Servizio Accounting: l’iniziativa della provincia Bat per combattere la crisi economica e del lavoro

La Provincia di Barletta – Andria – Trani, allo scopo di contrastare gli effetti della crisi economica sull’occupazione, ha ritenuto opportuno istituire un servizio sperimentale di Accounting che si occuperà di svolgere attività promozionali dei servizi per l’impiego. L’obiettivo è favorire un’intermediazione territoriale facilitando l’incontro tra domanda ed offerta di lavoro e non solo, sostenere azioni che valorizzino le aziende del nostro territorio attraverso una serie di prestazioni di consulenza gratuite. Per renderci partecipi e a conoscenza di questa iniziativa, i tecnici della provincia hanno fatto tappa nei diversi centri della Bat .

All’incontro presso il Gos di Barletta ha partecipato l’Assessore alle Politiche Attive del Lavoro, Politiche Scolastiche e della Pubblica Istruzione, Formazione Professionale, Rapporti con le Associazioni Provinciali Giovanni Patruno, colui che ha esordito sottolineando le seguenti problematiche: “Ci sono dei dati della provincia che fanno discutere: siamo la provincia pugliese con il più basso tasso di occupazione, non c’è settore che non stia vivendo questo periodo difficile, per non parlare delle aperture e chiusure di Partita Iva: siamo la prima provincia in Puglia come anche per il tema dell’export, in termini di percentuali, la provincia BAT esporta di più all’estero e tutto questo non ci fa stare tranquilli”.

La parola passa alla dott.ssa Vania Todisco, coordinatrice del Servizio Accounting, definendolo appunto un servizio sperimentale che la provincia ha deciso di istituire perché appunto istituzionalmente essa svolge servizi in linea con quella che è la programmazione europea-nazionale-regionale. Lo scopo principale di questa figura è quello d favorire sul territorio l’incontro sulla domanda e offerta di lavoro che ad oggi purtroppo non risulta per la crisi che stiamo vivendo. Il servizio Accounting oltre a pubblicizzare tutte le attività promozionali poste in essere dalla provincia, ha lo scopo di creare un rapporto fiduciario con tutte le aziende del territorio per dare un completo aiuto sulle varie problematiche che affliggono le aziende ma anche servizio di consulenza gratuiti a tutto tondo sia a carattere formativo oppure in contratti di apprendistato e di finanziamenti. Il servizio collabora con tutti i centri per l’impiego della provincia, la piattaforma dove è possibile registrarsi sia per le imprese che per gli utenti.

Precisamente il contratto di apprendistato disciplinato dal D.Lgs.167/2011 rivolgendosi ai giovani dai 15 ai 29 anni, ha degli ulteriori agevolazioni sia a carattere economico che retributivo e contributivo, interessando maggiormente gli imprenditori con delle agevolazioni del 10% oppure visita in loco delle aziende, in base al fabbisogno che l’azienda ha, viene fatta la consulenza ad personam. La volontà della provincia tramite questi servizi è di voler conoscere ed entrare in maniera specifica nelle realtà locali e per dare grande supporto sia ai disoccupati e sia alle aziende.

Le Dott.sse Lorusso e Lionetti dello Sportello Europa a Trani nella sede della provincia, hanno trattato invece di opportunità per imprese e team di persone nell’ambito di tecnologia e ricerca e idee innovative. Il primo bando è il progetto Smart & Start che comprende quasi tutte le regioni meridionali e prevedono nuove soluzioni alla riduzione dell’impatto ambientale, ampliamento del target, sviluppo e vendita di prodotti a piccole imprese costituite non più di 6 mesi con i relativi contributi e scadenze. Per quanto riguarda la ricerca, c’è la realizzazione di uno studio e sviluppo di una metodologia innovativa per la valorizzazione della caratterizzazione della macchia mediterranea rivolto alle Università e ed Enti di ricerca Pubblica. Per il terzo settore c’è il bando Edison Start riguardante le idee e progetti innovativi e sostenibili per l’energia, lo sviluppo sociale e smart communities e riguarda le micro e piccole imprese ed il premio per l’estensione o per il deposito di una domanda di brevetto nazionale.

Infine sono intervenuti il Dott. Corrieri e il Dott. Bisciotti del Servizio Impresa, i quali elencano i progetti messi a disposizione dal l’amministrazione provinciale della BAT, tra cui la Provincia Amica, bando scaduto, di 80 borse lavoro per la categoria “Specialisti” (Giovani ed adulti diplomati o laureati da oltre 12 mesi) e 20 per la Categoria “Adulti” (dai 27 anni compiuti ai 45 anni non ancora compiuti) con tirocini effettuati in collaborazione con i Centri per l’Impiego della Provincia. Per chi volesse avviare un’attività imprenditoriale nuova, può rivolgersi al Bando Nidi poiché riesce a soddisfare le esigenze di una vastissima gamma di utenza da giovani svantaggiati a chi ha perso il posto di lavoro in un’età compresa dai 18 ai 35 anni e agevola, appunto, la costituzione e l’istituzione di nuove attività in settore molto disparati dal manifatturiero alla ristorazione al turismo al sociale al socio-sanitario, insomma una serie di settori dove è possibile richiedere alla regione tramite domanda telematica, un aiuto economico.

Il Microcredito d’Impresa finanzia le microimprese non vantabili perché una delle difficoltà proprio dei giovani nel rivolgersi a un istituto di credito, sono le garanzie reali che vengono richieste e che questi non possiedono. Mentre il Nidi è rivolto alle nuove imprese o solo per nuove eccezioni, tipo il passaggio dal padre al figlio, il Microcredito d’Impresa riguarda invece imprese già esistenti almeno 6 mesi. Anche per il settore turistico ci sono agevolazioni in merito a questi progetti, specie strutture alberghiere o attività connesse a queste come agenzie di viaggio, tour operator, b&b, affittacamere ecc. Infine il Ministero dello Sviluppo Economico ha rifinanziato la Legge Sabatini, norma interessante a lunga scadenza fino al 2016, anche questa rivolta a piccole e medie imprese di tutti i settori operanti nella penisola ed iscritti al Registro delle Imprese. Il nostro obiettivo, concludono, è di renderci disponibili per quanto riguarda la consulenza o approfondimenti che gli utenti volessero fare presso la sede di Trani o personalmente o sul portale istituzionale Sintesi di centro per l’impiego e lavoro, dove c’è la possibilità di avere i contatti direttamente con noi.

Invalid Displayed Gallery

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here