Arrivano per le auto i seggiolini anti – abbandono muniti di sensore sonoro salva-bebè in grado di avvisare mamme e papà affinché non dimentichino i propri piccoli in auto. Secondo la nuova legge appena passata dal Senato, che entrerà in vigore nel 2019, i seggiolini saranno obbligatori per i bambini fino ai quattro anni.

Come funzionano questi nuovi seggiolini anti-abbandono? Cosa si fa in caso di sostituzione del vecchio seggiolino? Bisogna necessariamente comprare uno nuovo? Dove informarsi al meglio? Quale sarà l’omologazione da seguire o il seggiolino più adatto? Tutte domande lecite in fondo e quindi vediamo un po’ quali sono le caratteristiche da seguire.

Prima di tutto chiariamo che nel caso in cui aveste acquistato di recente un seggiolino o a prescindere ne fosse in possesso, non bisogna sostituirlo necessariamente con un seggiolino anti-abbandono perché sarà possibile istallare dei sistemi indipendenti. Una soluzione proposta è quella di “Semiperdo”, ossia un dispositivo collegabile al proprio smartphone o macchina tramite bluetooth capace in caso emergenza di inviare le notifiche di avviso.

Altro passo importante è l’omologazione per il seggiolino anti-abbandono. Rimane invariato l’obbligo previsto dall’articolo 172 del Codice Stradale ossia che si possono trasportare i bambini in auto fino a 150 centimetri di altezza con sistemi di ritenuta. Ovviamente un’altra importante accortezza è quella di posizionare il seggiolino in senso contrario al senso di marcia fino almeno a 15 mesi.

Come acquistare il seggiolino adatto e quando passare al seggiolino più grande? Importante è controllare le condizioni del seggiolino del vostro bambino, specialmente quelli riutilizzati da un figlio ad un altro e bisogna controllare la compatibilità con la propria vettura facendo delle prove prima di acquistarlo.

Per informazioni sull’acquisto di seggiolini sicuri è bene consultare Adac Automobile club tedesca, www.adac.de, Tcs Touring Club Svizzero, www.tcs.ch e anche Altroconsumo www.altroconsumo.it. Grazie a questi enti è possibile stilare periodicamente le classifiche dei seggiolini più sicuri perché le loro prove sono piuttosto severe in quanto prendono in considerazione più elementi.

In ogni caso mai più bambini dimenticati in auto, è questo l’obiettivo della nuova legge. Da fine maggio sarà disponibile il nuovo sistema di sensori integrati da BebèCare, sviluppato da samsung e istallato in alcuni seggiolini della chicco.

 

 

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here