Ruggiero Dellisanti vince il concorso l’Alberoandronico

Il barlettano si aggiudica il primo posto del Premio letterario internzaionale, garaggiando con oltre settecento concorrenti

DSCN0782

Si è svolta il 14 marzo 2014 presso la sala dei Centauri dei musei capitolini la premiazione della settima edizione del Premio internazionale letterario l’Alberoandronico che ha visto una significativa partecipazione intergenerazionale e internazionale, attraverso la valorizzazione di tante forme di espressione artistica, dalla poesia al racconto, dai testi per canzoni alla fotografia e ai cortometraggi.
La Giuria, composta da critici, scrittori, giornalisti, fotografi, registi ed esponenti del mondo della cultura, ha valutato con la massima attenzione le opere proposte decretando i seguenti vincitori nelle varie sezioni: Ruggiero Maria Dellisanti di Barletta (sul tema “la strada, la casa, la città, l’ambiente: vivere e costruire il territorio)Caterina De Martino di Catania (poesia), Roberto Ragazzi di Rovigo, Luigi Brasili di Tivoli (racconti), Dario Pontuale di Roma (editi), Fabrizio Formicone di Roma (testi per una canzone), Pietro Rainero di Acqui Terme (sport), Maria Clotilde Pesci di Cagliari (mare e montagna), Guido De Paolis di Catania (poesia dialettale), Raffaele Di Santo di Roma (fotografia) e Pierluigi Ferrandini di Bari (cortometraggi).
Ruggiero Maria Dellisanti si è aggiudicato il primo posto, con il racconto breve dal titolo – Anno scolastico – con la seguente motivazione della giuria:  L’amicizia perduta e ritrovata nelle insidie quotidiane dei giovani di oggi, tra paure, famiglie naufragate, paradisi artificiali alla portata di tutti. L’amicizia come valore che sana lacerazioni di genitori urlanti e distratti. Un racconto crudo, sincero, intrigante nella narrazione. Un originale e eccellente lavoro.
Oltre 700 concorrenti, dai 10 ai 94 anni, in rappresentanza di tutte le provincie italiane e dalle seguenti nazioni: Belgio, Bulgaria, Cuba, Francia, Grecia, Germania, Repubblica di San Marino, Romania, Spagna e Svizzera, oltre alla presenza di autori in madrelingua bosniaca, bulgara, cilena, cubana, egiziana, greca, rumena, russa, senegalese e ucraina.

 

 

 

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here