Vittoria doveva essere e vittoria è stata. La Rosito Barletta, trascinata da un incontenibile Menas Stephens (42 punti), porta a casa i due punti contro l’Invicta Brindisi: 59-79 il finale dal “PalaZumbo”, con i biancorossi che salgono a quota 8 in classifica e si mantengono stabili al quinto posto.

La cronaca
Coach Degni deve fare i conti con le assenze pesanti di Amorese e Mavelli, alle prese con alcuni problemi fisici. La Cestistica fatica a trovare il giusto ritmo in avvio e i primi 10’ di gioco vanno in archivio sul 16-15. Nel secondo periodo Stephens e Degni provano a caricarsi sulle spalle il peso della squadra, bucando ripetutamente la retina avversaria dalla linea dei 6.75, ma Brindisi risponde colpo su colpo fino al 36-39 che manda tutti all’intervallo lungo.

Al rientro sul parquet lo spartito non cambia: la Rosito Barletta cerca in ogni modo l’allungo decisivo, i padroni di casa cominciano a faticare ma restano comunque incollati alla gara (52-58). Nonostante le poche rotazioni a disposizione, nell’ultimo quarto gli uomini di coach Degni trovano le giuste energie per staccare gli avversari e centrare la quarta vittoria stagionale: 59-79 il risultato alla sirena. Menas Stephens mette a segno il suo record personale in questa stagione grazie ai suoi 42 punti, positive le prove di Nicola Degni (11 punti) e Adersteg (11 punti).

Invicta Brindisi – Rosito Caffè Barletta 59-79 (16-15; 20-24; 16-19; 7-21)

Invicta Brindisi: Ravenda, Rollo 8, De Giorgi 2, Santoro 10, Botrugno 11, Rizzo 4, Masi 7, Pulli 12, Leo 12, Simone 5. Coach: Cozzoli

Rosito Caffè Barletta: Stephens 42, Balducci 5, Degni N. 11, Adersteg 11, Rizzi F., Defazio 8, Papagni, Rainis, Caruso, Diblasio 2. Coach: Degni L.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here