Tutto facile per la Rosito Barletta: 66-97 il finale dal PalaCus

Rosito

Vittoria in scioltezza per la Rosito Barletta contro il Cus Bari: 66-97 il finale, con i biancorossi che blindano definitivamente il quinto posto e puntano a chiudere al meglio la regular season. Quella del PalaCus, intanto, è stata l’ultima partita di Luca Amorese. Il playmaker coratino, fra i protagonisti principali di queste ultime due stagioni, non potrà concludere la propria avventura all’ombra di Eraclio a causa di un’opportunità lavorativa irrinunciabile.

La cronaca
Dopo un avvio piuttosto equilibrato, Barletta prova a prendere il largo nelle battute conclusive del primo periodo che va in archivio sul 21-25. Il secondo quarto è tutto di marca barlettana: il Cus non riesce a contenere le scorribande offensive di Stephens e Musil, le squadre guadagnano la via degli spogliatoi sul 41-53. Al rientro in campo dall’intervallo lungo lo spartito della gara non cambia: Bari continua a sparare a salve in attacco e soffre in difesa, mentre coach Degni amplia le rotazione e il vantaggio si dilata fino al 53-71 che chiude il terzo quarto. Con la partita ormai in ghiaccio, i biancorossi si limitano a gestire il risultato fino alla sirena finale. Miglior marcatore della serata Musil con 29 punti, seguito a ruota da Stephens (26 punti) e Rainis (12 punti). Convincenti le prove di Degni (9 punti) e Gennaro Rizzi (8 punti).

Cus Bari-Rosito Caffè Barletta 66-97 (21-25; 20-28; 12-19; 13-25)

Cus Bari: Gaeta 1, Abrescia 12, Muscatelli 4, Lupo 7, Lella 2, Rutigliano 4, Deastis D. 6, Deastis A. 5, Ravelli 13, Battista 12. Coach: Miriello

Rosito Caffè Barletta: Degni N. 9, Stephens 26, Musil 29, Rainis 12, Defazio 3, Amorese 5, Diblasio 5, Rizzi G. 8, Balducci, Caruso. Coach: Degni L.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here