Bar.S.A. risponde a Barletta News sulla richiesta dei certificati di residenza

trattamenti antiparassitari

Riportiamo qui la lettera pervenuta in redazione scritta dai rappresentanti della Bar.S.A in risposta all’articolo pubblicato sue pagine di Barletta News alcuni giorni fa:

Gentilissima Redazione,

in merito all’articolo da voi riportato in data 5 novembre 2014 dal titolo “Bar.S.A: ma quale certificato di residenza!?a cura di Nicola Corvasce, l’azienda Bar.S.A S.P.A  precisa che la nota inviata a mezzo stampa riportava il regolare svolgimento delle attività di Raccolta Porta a Porta in data 1 novembre, festività di Ognissanti, ed il cambio di indirizzo della sede distaccata da via delle Mimose, 52 in via Capua 34/36.

In tale occasione veniva precisato che per il ritiro del kit di buste bisognava esibire il certificato di residenza. Prendendo spunto dall’articolo succitato annotiamo che la richiesta di un documento che attesti la residenza, come una carta di identità o il tesserino personale della Raccolta Porta a Porta rilasciato durante la prima fornitura, non serve all’azienda per inficiare la privacy dei cittadini o per produrre documenti inutili ma al contrario per garantire la giusta osservanza delle regole.

I kit dei sacchi della raccolta differenziata, la cui seconda fornitura viene distribuita con scadenza trimestrale osservando l’ultima data di ritiro presente sui nostri database, sono un patrimonio collettivo di cui la Bar.S.A S.P.A si fa garante e custode per la città, motivo per cui è tenuta a controllare che il servizio di rilascio dei kit si svolga senza ombre ed intoppi. Cogliamo anche occasione per ribadire come l’azienda si stia impegnando al massimo per garantire il corretto funzionamento della raccolta Porta a Porta, esteso a tutta la città dal 13 ottobre.

Tale tipo di servizio comporta grossi sforzi da parte di tutta la nostra comunità, per questo invitiamo tutti, in special modo gli organi di informazione, ad intensificare gli sforzi per continuare insieme ad informare e formare la collettività sulle buone prassi della raccolta Porta a Porta per migliorare sempre più.

 

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here