“Riprendiamoci Barletta”: “540 firme raccolte contro il centro migranti di zona Maranco”

Fondato ufficialmente in data 10 agosto 2017, il Comitato Cittadino Riprendiamoci Barletta nasce da un’unione di liberi cittadini, per contrastare il gravoso fenomeno del business dell’accoglienza, che ormai vede protagonista la città di Barletta.

Dopo una prima uscita pubblica del suddetto movimento in estate, i componenti del Comitato, venuti a conoscenza di una delibera di giunta approvata in data 30\06\2016 (n.128 prot. int. 136-24\06\2016), del tutto sconosciuta alla cittadinanza, per mezzo della quale si concede in comodato d’uso alla Prefettura della BAT l’immobile comunale sito in via Mons. Dimiccoli (zona Maranco) all’adeguamento funzionale dello stesso a centro d’accoglienza per 40 migranti, richiedenti asilo, hanno ritenuto opportuno, organizzare, in data 22 ottobre 2017, un presidio in zona, tramite il quale sono state raccolte 540 firme per avanzare la richiesta di annullamento della succitata delibera comunale, da parte dei cittadini residenti a Barletta. Stando a quanto appurato nel medesimo presidio,il portavoce  Cannito, richiede la presa visione delle stesse firme, protocollate presso gli uffici comunali competenti, da parte del Primo Cittadino Pasquale Cascella e della Giunta Comunale composta dal Vice sindaco Antonio Divincenzo e degli assessori Dimaggio Vincenza, Dimatteo Maria Antonietta, Gammarota Giuseppe, Lanotte Marcello, Lasala Michele, Pelle Angela Altomare Azzurra, richiedendo al tempo stesso un incontro c\o Palazzo della Prefettura di Barletta con il Prefetto Dott.ssa Maria Antonietta Cerniglia della provincia BAT, per ricevere delucidazioni in merito alla delibera presa in esame dal comitato e per avanzare la proposta della quale si fa portavoce della cittadinanza, ossia quella di trovare un’altra soluzione logistica per i richiedenti asilo e destinare lo stesso immobile comunale ad altri usi, più consoni alle istanze della cittadinanza, quali un asilo nido comunale, centro riabilitativo disabili, centro ricreativo anziani o centro giovanile polifunzionale.

Certi di ricevere, quanto più celermente possibile, un riscontro positivo da parte delle istituzioni succitate e l’accoglienza della richiesta avanzata dal portavoce Antonio Cannito, il Comitato Cittadino Riprendiamoci Barletta rassicura la cittadinanza del proseguo delle battaglie a difesa dei Barlettani, intraprese già in estate, e si dichiara pronto a seguire i risvolti della vicenda posta in essere.

Dott. Antonio Cannito , Responsabile Portavoce Comitato Cittadino Riprendiamoci Barletta

PROTOCOLLO FIRME PREFETTO COMUNE DI BARLETTA

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here