Non solo non è cambiato nulla, ma l’emergenza rifiuti nei Comuni del Bacino FG4 (tre della Bat: San Ferdinando, Trinitapoli e Margherita; sei di Foggia: Cerignola, Ortanova, Ordona, Stornarella, Stornara e Carapelle) è pesantemente peggiorata.

A un mese esatto dall’audizione in Commissione Ambiente e dalle rassicurazioni del commissario ad acta dell‘Agenzia per i Rifiuti (AGER), Grandaliano, la situazione è precipitata e si è complicata anche a causa delle temperature più alte (e andrà sempre peggio). Il rischio è che i rifiuti, sparsi dappertutto, possano essere il biglietto da visita di quei Comuni per tutta l’Estate 2018.

Per questo motivo ho contattato il presidente Emiliano, anche in qualità di assessore all’Ambiente,  per chiedergli di convocare (e presiedere) un incontro urgentissimo sull’emergenza rifiuti che si sta scatenando nel bacino Fg4. “La situazione è al collasso – gli ho scritto –  e necessita di misure straordinarie improcrastinabili. Sono certo che accoglierà questa mia richiesta. Dichiaro la mia disponibilità a collaborare affinché si superi questo momento difficilissimo e complicatissimo (anche pericoloso per la tenuta dell’ordine pubblico)”.

Il nostro appello non è caduto nel vuoto: lunedì prossimo, 25 giugno, è stato convocato un vertice alla Prefettura di Foggia per cercare di porre misure idonee a evitare il caos nel più breve tempo possibile.

Francesco Ventola

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here