Relitti americani in Adriatico, delegazione Usa in visita a Barletta

Relitti

Sono sulle tracce di relitti americani abbattuti e precipitati nel mare Adriatico durante la seconda guerra mondiale e per questo, stamani, tre esponenti del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti d’America, i tenenti Daniel Friedman, della Marina militare americana, e Stefanie DePriest dell’Air Force, con la storica Christine Cohn, hanno incontrato nella sala giunta di Palazzo di Città il sindaco Cosimo Cannito, il comandante della polizia municipale Savino Filannino e alcuni esponenti dell’amministrazione comunale, fra cui il vicesindaco Marcello Lanotte, l’assessore Michele Lasala e il consigliere comunale Salvatore Lionetti.

Alcuni relitti militari, infatti, stando a ricerche storiche e documentali già compiute dall’agenzia del Pentagono per la quale i tre operano, si troverebbero nei fondali al largo della nostra costa e nel golfo di Manfredonia. Per questo, la prossima estate, una nave oceanografica, hanno annunciato i tre delegati, compirà degli esami strumentali per accertare la presenza di relitti nella speranza di recuperare resti umani.

Intanto la visita odierna, organizzata dall’Ambasciata americana a Roma, è stata preziosa per reperire ulteriori informazioni che si sono rivelate preziose per le loro ricerche. Gli ospiti americani hanno anche apprezzato e sono rimasti colpiti dalla bellezze di Barletta e dal buon cibo, esprimendo grande gratitudine per l’accoglienza loro riservata e il calore riscontrato.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here