Quarta pillola di Nicola Corvasce, dirigente del Servizio Legislativo della Giunta Regionale

Il dovere della trasparenza ricade tutto sulla Pubblica Amministrazione nei confronti dei cittadini

Non è così. Anche i cittadini hanno il dovere di essere trasparenti nei confronti della Pubblica Amministrazione. E basta un esempio (non solo locale, in questo caso, ma nazionale) di cui si incomincia a parlare, per rendere più chiaro questo concetto: quello delle autocertificazioni.

Il processo di semplificazione degli ultimi anni ha accresciuto notevolmente la funzione delle autocertificazioni, quale atto di fiducia nei cittadini da parte della Pubblica Amministrazione e responsabilizzazione degli stessi. Ora, i primi bilanci che si stanno facendo su questa innovazione sono a dir poco deludenti. Sembra infatti che una percentuale non trascurabile del totale sia rappresentata da autocertificazioni false. Tale percentuale sale nel Mezzogiorno, dove pare che, in alcune aree in particolare, essa raggiunga perfino la metà del totale, e tutto questo nonostante le sanzioni, teoricamente pesanti, in capo ai “mendaci”.

Ora mi chiedo: possono reggere le istituzioni di un Paese dove la trasparenza della Pubblica Amministrazione è ancora scarsa e dove la risposta dei cittadini è spesso il falso? Dove il livello di fiducia tra cittadini e amministratori è ridotto al “pan per focaccia”? Dove, al fenomeno del mancato pagamento del dovuto, derivante dall’evasione fiscale (che è la prima e più importante delle false dichiarazioni) si aggiunge l’ottenimento di benefici ai quali non si ha diritto, anche in questo caso grazie a false attestazioni?
La trasparenza è quindi un dovere di ognuna delle due parti nei confronti dell’altra, su un piano di parità. Non c’è alcun dubbio, tuttavia, che sia la Pubblica Amministrazione ad avere l’onere di dare l’esempio, prima di pretendere autorevolmente lo stesso comportamento da parte dei cittadini, e questo molto spesso non accade.

SONDAGGIO

Ritieni che gli atti dell'Amministrazione Comunale siano trasparenti?

  • No (79%)
  • Non mi pongo il problema (13%)
  • Si (8%)
Loading ... Loading ...

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here