Qualità della vita nella Bat – Le considerazioni del sindaco Cascella

barlettanews- qualità vita

“E’ un dato che testimonia gli sforzi che le nostre comunità sono in grado di compiere e incoraggia ad andare avanti senza adagiarsi su un livello purtroppo critico”. Così il sindaco Pasquale Cascella ha commentato il 74° posto nella 19^ classifica sulla qualità della vita delle province italiane stilata dal dipartimento di Statistiche economiche dell’Università “La Sapienza” di Roma e pubblicata da “ItaliaOggi” che vede la Provincia Barletta-Andria-Trani in salita di otto posizioni rispetto allo scorso anno.

“E’ importante che la Bat risulti essere la prima Provincia della Puglia in classifica e sopravanzi tanti grandi città del Mezzogiorno – ha rilevato il sindaco – ma la persistente distanza con le città del Nord (quasi tutte nei primi posti della classifica) conferma l’esigenza di contrastare lo storico divario assumendo le potenzialità di sviluppo del Sud come condizione imprescindibile per una rinnovata crescita dell’economia dell’intero paese. Dall’occupazione all’ambiente, dai servizi pubblici alla sicurezza, i margini di crescita della qualità della vita restano ampi e mettono in campo nuove potenzialità di sviluppo sostenibile per una provincia che, sul piano del disagio sociale, si piazza già a metà classifica (con una rimonta di sei punti rispetto allo scorso anno)”.

Accanto alle luci, però, non mancano le ombre. E’ delle ultime ore anche l’analisi del “Sole24Ore” relativa allo stesso ambito che, pur registrando una rimonta di 10 posizioni rispetto allo scorso anno, colloca la Provincia Barletta-Andria-Trani al 94° posto, quindi nella parte bassa della classifica.

“Il trend è comunque confermato – ha detto il sindaco – e, sebbene da posizioni diverse, le qualità della nostra Provincia possono continuare a creare condizioni favorevoli di sviluppo consentendo ai risultati numerici di corrispondere sempre più a concrete e uniformi condizioni di crescita”.

 

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here