Al Punto Einaudi di Barletta la mostra “…COME TELE AL VENTO”

Punto Einaudi

Domenica 7 aprile , alle ore 19 presso il PUNTO EINAUDI in Barletta, C.so Garibaldi 129 sarà inaugurata la mostra d’arte contemporanea “……COME TELE AL VENTO” che proseguirà fino al 20 aprile, con orari, tutti i giorni dalle 17,30 alle 22. Mostra che vede esposte, in modo originale ed insolito, le opere di 11 artisti come :

ALESSANDRO ACQUAVIVA

ANGIOLO BARRACCHIA

BORGIAC

GAETANO GENTILE

LUCIANA LALUCE

MAJA

RUGGIERO MASCOLO

TERESA PICCOLO

GIUSY RIZZI

RUBINO – Roberta Cicchelli

ISABELLA RUGGIERI

Il titolo “….COME TELE AL VENTO ” è quasi un urlo di ribellione, ribellione di un gruppo di artisti per la mancanza di spazi espositivi per questo tipo di manifestazioni. Ecco perche’ , no a telai, a cornici e cavalletti per le nostre opere, ma solo tele appese ai fili e bloccate da mollette da bucato, proprio come fossero lenzuola lasciate asciugare al vento.

Di questi undici artisti, alcuni sono emergenti e molto giovani e quasi in punta di piedi, timidamente espongono, altri ancora sono veterani e più conosciuti, e di alcuni, di questi , sarebbe lungo enumerare le loro partecipazioni a mostre collettive e personali in Italia ed al’estero, ed ai numerosi concorsi a cui hanno partecipato ed ai vari premi e riconoscimenti ricevuti.

Osservando le opere ci si accorge che dietro ad ognuna di esse c’è la ricerca di una tecnica non improvvisata ma frutto di un lungo percorso di esperienza sul campo. Ogni artista nel suo percorso di ricerca, qualunque sia il punto da cui abbia iniziato a scavare fra le pieghe della realtà, arriva sempre a cogliere in ogni cosa, in ogni aspetto della vita, in ogni esperienza artistica, anche la più intima, l’essenza delle cose nascoste in un gesto, in una parola, in un luogo. Si dice che un artista è un essere speciale, una persona con una dote in più, capace di cogliere l’essenza delle cose e renderla se non comprensibile, almeno, capace di evocare ,sensazioni, emozioni, riflessioni.

TUTTO CIO’ E VERO !

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here