Provincia Bat: è Spina il nuovo Presidente

È ufficiale: seppur con un risultato meno schiacciante di quanto pronosticato nei giorni passati, il sindaco di Bisceglie Francesco Spina, candidato nella lista di centro-destra, è il nuovo presidente della Provincia Barletta-Andria-Trani.

Il sindaco Spina è infatti stato eletto con “solo” il 59% delle preferenze, soprattutto grazie al grande supporto ottenuto dagli elettori del comune di Andria, in cui Spina ha ottenuto ben 29 preferenze contro le otto del sindaco di Barletta, Pasquale Cascella. Una tornata elettorale, escluso il caso eclatante andriese, che si è rivelata insomma ben più equilibrata di quello che tutti avevano immaginato, con il distacco tra il sindaco di Bisceglie e quello della Città della Disfida che si è limitato ad essere di pochi punti nei comuni di seconda fascia (Barletta, Trani, Canosa e Bisceglie con 57 a favore di Spina contro i 51 di Cascella) e addirittura nullo nei comuni di Spinazzola e Minervino (in cui i candidati hanno incassato 12 voti a testa).

A questa speciale tornata elettorale hanno partecipato 230 su 238 (il 96,6 %) degli aventi diritto al voto tra Sindaci e Consiglieri comunali; i seggi, aperti dalle 8,00 del mattino di ieri, sono stati chiusi alle 20,00 e, su esplicita richiesta del Prefetto della Provincia Bat, Clara Minerva, si è proceduto immediatamente allo scrutinio, previsto invece per la mattinata di oggi.

I risultati sono giunti in tempi brevissimi e hanno indicato, come già detto, il sindaco Spina come vincitore di questa competizione politica, ovviamente non priva di ombre.

Sono stati molti i commenti negativi a questa soluzione scelta dal governo centrale per scegliere i rappresentanti di questa “nuova” Provincia, e persino il presidente uscente, Francesco Ventola, ha avuto modo di commentare questo particolare iter stabilito dalla riforma che, in teoria, dovrebbe portare all’abolizione dell’ente. Prima di fare gli auguri ai due candidati a succedergli, l’ormai ex-presidente Ventola, dopo aver espresso il suo voto in qualità di consigliere comunale del Comune di Canosa, ha affermato: “Qualche mese fa il Presidente del Consiglio Matteo Renzi dichiarava di aver abolito le Province: eppure siamo qui a votare. Evidentemente era tutto uno specchietto per le allodole per dimostrare alla gente di voler tagliare i costi della politica. In realtà quello che è veramente cambiato è l’aver privato i cittadini del diritto di scegliere chi dovrà amministrarli. Per questo reputo queste elezioni una farsa ed è questo il motivo per cui ho deciso di non ricandidarmi. Sono certo che questa legge sul riordino delle Province sarà presto dichiarata incostituzionale”.

Parole dure che sono state condivise da molti altri esponenti della politica provinciale, non ultimo il candidato del centro-sinistra, il sindaco Cascella, che ha più volte sottolineato la sua intenzione a partecipare al dialogo politico secondo le nuove regole stabilite, ma altrettante volte ha sottolineato la grave entità di danni alla democrazia portata da questa riforma, come più volte anche su queste pagine si è potuto sottolineare. Dure anche le dichiarazioni del consigliere Doronzo che, sul suo profilo Facebook, ha motivato i motivi che lo hanno portato ad astenersi: “Mi sembra assurdo che alcuni, pur condividendo le critiche ad una legge incostituzionale, decidano di rendersi complici dei suoi effetti andando a votare nella casta e per la casta”.

Democratico o no, costituzionale o no, queste elezioni molto particolari hanno consegnato i loro esiti alla comunità. Non rimane che vedere quale sarà l’operato dei nuovi eletti soprattutto visto il clima di incertezza che ancora regna sulla quantità di cambiamenti che ancora dovrà abbattersi sulla nostra Provincia come su tutte le altre Province d’Italia. Buon lavoro, Presidente Spina!

Commenta questo articolo

CONDIVIDI
Articolo precedenteRaccolta “porta a porta” in tutta Barletta a partire da domani
Articolo successivoTutti gli incontri del percorso formativo “Donna e Famiglia”
Vittorio
Vittorio Grimaldi è nato il 17 agosto 1991. Diplomato presso il Liceo Classico "A. Casardi" di Barletta, attualmente studia Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Bari "Aldo Moro". Appassionato ed esperto di folklore e mitologia, gestisce dal 2013 il canale youtube a tale materia dedicato "Mitologicamente". Giornalista iscritto all'albo dei pubblicisti dell'Ordine dei Giornalisti della Puglia, dal 2014 è stato cronista politico della testata online Barletta News fino a dicembre 2017.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here