Provincia Bat: apertura nuovo sistema contabile

«Siamo stati la prima Provincia italiana ad aver approvato, lo scorso 30 dicembre, il bilancio “armonizzato” secondo i nuovi schemi ed i principi contabili introdotti dai decreti sulla sperimentazione dei nuovi sistemi contabili degli enti locali, che entrerà in vigore dal gennaio del 2015. Ci siamo confermati, ancora una volta, una Provincia sperimentale ed all’avanguardia». Così il Presidente della Provincia di Barletta – Andria – Trani, Francesco Ventola, ieri mattina, in occasione dell’apertura del percorso formativo sui principi e le metodologie del nuovo sistema contabile (D. Lgs. N. 11823/06/2011) in vista dell’avvio della riforma dall’1 gennaio 2015.

Il corso, organizzato e promosso dal Dirigente del Settore Finanziario e Tributi della Provincia, Yanko Tedeschi, è cominciato stamani con un approfondimento sulla normativa di riferimento ed i principi generali applicati, illustrati dal docente Francesco Delfino, esperto di finanza pubblica presso la Corte dei Conti e l’Unione Province Italiane, componente del gruppo tecnico sull’armonizzazione contabile presso il Ministero dell’Economie e delle Finanze nell’ambito della Commissione Tecnica per l’attuazione del Federalismo e docente della Scuola Superiore del Ministero dell’Interno. Nei prossimi appuntamenti, in programma mercoledì 2 e 9 aprile, si parlerà, rispettivamente, del principio contabile applicato sulla contabilità finanziaria (gestione dell’entrata e della spesa) e della sperimentazione del nuovo sistema contabile (analisi delle criticità, esperienze e casi concreti).

«Siamo stati precursori nell’aver approvato il nuovo Bilancio armonizzato – ha proseguito il Presidente Ventola – e di questo ringrazio l’Assessore al Bilancio Dario Damiani, il Dirigente del Settore Yanko Tedeschi e l’intera struttura provinciale (dirigenti e dipendenti). Questo percorso formativo servirà per condividere la nostra esperienza con altri enti locali ed apportare eventuali suggerimenti. Proprio ieri in Giunta abbiamo approvato il rendiconto 2013, che entro Pasqua sarà sottoposto all’attenzione del Consiglio. La nostra volontà è stata quella di utilizzare le risorse residuali dello scorso esercizio finanziario per investimenti in materia di politiche del lavoro, edilizia scolastica e manutenzione delle nostre strade».
«E’ stata davvero notevole l’evoluzione della nostra Provincia, in questi quattro anni, dal punto di vista finanziario e contabile – ha invece aggiunto l’Assessore alla Programmazione Economica e Finanziaria della Provincia di Barletta – Andria – Trani Dario Damiani -. Nel 2009, quando siamo nati, abbiamo vissuto una situazione di cogestione delle risorse finanziarie con la Provincia di Bari. Nel giro di quattro anni, ci siamo addirittura ritrovati ad approvare il Bilancio di Previsione con i nuovi sistemi contabili, facendo da apripista in questo senso. Ci siamo riusciti grazie all’impegno di noi amministratori, ma soprattutto grazie all’eccellente lavoro di squadra con i dipendenti ed i dirigenti provinciali. Quella dell’armonizzazione è oggi una nuova frontiera, una sfida che abbiamo accettato con convinzione e che siamo certi ci garantirà una spinta propulsiva per tutto il 2014».

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here