Proseguono i lavori di allestimento della mostra dedicata ad Annibale

Un reperto dopo l’altro. Proseguono nei sotterranei del Castello di Barletta i lavori di allestimento della mostra “Annibale. Un Viaggio” che sarà inaugurata lunedì 1 agosto e aperta al pubblico dal giorno successivo nella ricorrenza del 2232° anniversario della battaglia di Canne. Dopo l’arrivo dal Palazzo del Quirinale del busto marmoreo attribuito al condottiero punico, particolare rilievo assumono le due terrecotte giunte dal museo del Louvre: una originaria di Canosa, rappresentante scene di combattimento e l’altra con l’immagine della battaglia affrontata dal condottiero punico sul Trasimeno. Tutte le nuove testimonianze contribuiranno a ricostruire il percorso storico e culturale del “viaggio” di Annibale tra le due sponde del Mediterraneo che l’esposizione vuole far rivivere: dall’Elefante in terracotta di epoca tolemaica del Museo Egizio di Torino, all’Elmo Benacci del Museo Civico Archeologico di Bologna, dal corredo di guerra da Flero dalla Soprintendenza archeologica della Lombardia, all’Elmo con iscrizione latina da Pizzighettone del Museo Civico di Cremona, sino all’Askos policromo e al Morso di Cavallo dell’Antiquarium di Canne. Nell’imponente struttura del Castello di Barletta, caratterizzata dalle sovrapposizioni costruttive di epoca sveva, normanna e angioina, la mostra offre una significativa occasione di rilancio e valorizzazione dell’insieme del patrimonio culturale del territorio che, all’interno, comprende la suggestiva area archeologica e paesaggistica di Canne e, sulla costa, guarda al Mediterraneo.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here