Proroga Piano Casa per l’anno 2016 approvata dal consiglio regionale

Intervento del consigliere regionale e Presidente della V Commissione Filippo Caracciolo Ecologia, Tutela del Territorio e delle Risorse Naturali, Difesa del suolo, Risorse Naturali, Urbanistica, Edilizia Residenziale a margine dell’approvazione da parte del consiglio regionale nella seduta odierna della proroga per l’anno 2016 del ‘Piano Casa’ per completare gli interventi previsti dalla legge 14 del 2009.

“Da Presidente della V Commissione che ha esaminato e approvato in data 21 Ottobre 2015 la proroga del Piano Casa per il 2016 prima dell’approvazione in consiglio – sottolinea Filippo Caracciolo – è motivo di soddisfazione il voto all’unanimità espresso dal consiglio regionale. Dimostra e conferma il buon lavoro svolto dalla V Commissione Ambiente che ho l’onore di presiedere e ci incoraggia a continuare l’azione intrapresa operando nell’interesse della Puglia e dei pugliesi. Ringrazio anche tutti i colleghi della Commissione. La proroga e le modifiche apportate in Commissione e in consiglio regionale hanno lo scopo di migliorare l’impianto della norma e facilitarne la sua applicazione”.

“Siamo partiti – continua il consigliere regionale Filippo Caracciolo – dall’intenzione di consentire ad un comparto come quello edile che soffre più di altri la crisi economica di poter registrare segni tangibili di ripresa e accrescere l’occupazione. Gli interventi previsti col Piano Casa se da un lato danno ai proprietari la possibilità di apportare piccoli ampliamenti e miglioramenti al proprio patrimonio edilizio tendono sempre e comunque a salvaguardare aspetti di fondamentale importanza come l’attenzione all’Ambiente e al Paesaggio. La Puglia – conclude il Presidente della V Commissione Ambiente della Regione Puglia – dice si allo crescita e allo sviluppo ma si oppone al consumo di suolo e all’utilizzo scriteriato delle nostra risorsa migliore che è e resta il nostro territorio”.

 

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here